Come velocizzare Mac lento con OS X El Capitan

Con il passare del tempo anche i dispositivi Apple diventano vittime dell’usura.

Il rallentamento di un Mac può dipendere da diverse cause, ma ultimamente molti utenti hanno segnalato un problema emerso dopo l’ultimo aggiornamento.

Per eseguire numerosi programmi e applicazioni il sistema riduce le sue prestazioni divenendo quindi molto più lento.

Questa difficoltà emerge soprattutto quando si avvia il computer ed è stata definita per l’appunto Sloow Boot. Chi possiede un pc Apple non è abituato ad attendere una decina di secondi o qualche minuto per l’avvio dell’apparecchio.

Generalmente un Mac è velocissimo ed è pronto in pochissimo tempo dopo l’accensione. Ecco perché numerosi utenti si sono lamentati di questo disservizio. L’inconveniente però non è un fenomeno occasionale perché secondo le molteplici segnalazioni è collegato principalmente all’aggiornamento El Capitan.

Pertanto in questo articolo forniremo tutte le informazioni necessarie per velocizzare il Mac con OS X El Capitan.

Consigli e suggerimenti per migliorare le prestazioni di un Mac

Prima di comprendere come risolvere il problema della velocità è necessario eliminare ogni possibile dubbio elencando quali sono i principali problemi che colpiscono un Mac. Questo processo è fondamentale per isolare tutti i casi non causati dall’installazione dell’ultimo aggiornamento. Ecco un breve elenco delle operazioni da eseguire per ripristinare il corretto funzionamento del sistema:

  • Riavviare periodicamente il sistema
  • Limitare il numero di pagine web e applicazioni aperte
  • Ridurre o rimuovere le app inutilizzate
  • Sostituire il disco rigido

Come velocizzare il Mac rallentato con OS X El Capitan

Quando la causa del problema è dovuta all’installazione dell’ultimo aggiornamento si devono eseguire invece le seguenti operazioni:

  • Ripulire il disco fisso e liberare la memoria: uno degli inconvenienti principali del rallentamento. La capacità di archiviazione del disco rigido può essere monitorata controllando l’apposita barra nel menù principale. Anche la cache ed i file temporanei devono essere periodicamente eliminati.
  • Verificare la compatibilità e il possesso dei requisiti minimi
  • Limitare l’uso degli effetti grafici dell’interfaccia: l’interfaccia del Mac è caratterizzata dai numerosi effetti esteticamente molto belli. Questo layout molto particolare causa una riduzione delle funzionalità del sistema e per questo è consigliabile disattivare il tutto.
  • Disattivare i FileVault: questa funzione protegge il sistema, ma al tempo stesso limita notevolmente il suo corretto funzionamento.
  • Rimuovere i log della Mail: i file di log vengono archiviati automaticamente e per questo rappresentano una delle cause del rallentamento. Possono essere cancellati con il programma  Onyx.
  • Cancellare i processi automatici: gli elementi di login si attivano automaticamente quando il pc si accende. Disattivarli migliora le prestazioni del dispositivo.
  • Ridurre il numero di app aperte: monitorare il dock garantisce il controllo di tutte le applicazioni in attività nello stesso momento.
  • Eliminare le app inutilizzate: installare applicazioni inutili appesantisce il disco rigido.
  • Sistemare file e cartelle: l’organizzazione dei documenti è fondamentale per preservare il pc. La suddivisione può essere impostata per data e dimensione.

Un’altra strategia efficace per velocizzare il Mac con OS X El Capitan è utilizzare il programma iMyMac PowerMyMac. Questo strumento è molto utile perché facilita il processo di rimozione di tutti i dati non necessari. Ecco le istruzioni da seguire per sfruttare le potenzialità di iMyMac PowerMyMac:

  • Scaricare e avviare il software
  • Individuare e selezionare i file indesiderati
  • Ripulire il sistema

Conclusione

La transizione tra due sistemi differenti può influire negativamente sulle prestazioni di un pc. L’aggiornamento OS X El Capitan ha causato alcuni problemi e in particolare molti utenti hanno segnalato un rallentamento della velocità. Il Mac è sinonimo di efficienza e per questo in molti hanno cercato di trovare una soluzione a questo problema.