In questa breve guida capire come cambiare icone Mac in modo molto semplice e intuitivo. Ovviamente è un’operazione che va fatta seguendo un minimo di logica e buonsenso; quindi non improvvisate ma affidatevi a guide come questa.

Le icone rappresentano ogni genere di oggetti in Mac OS X. Il Mac utilizza le icone per indicare applicazioni, utilities, cartelle e file. In generale, le icone sono progettate per essere simili all’applicazione che rappresentano, quindi una cartella ha aspetto di una cartella di carta, e l’applicazione Note si presenta come un blocco note, l’applicazione impostazioni di sistema come un ingranaggio e così via.

Nel corso del tempo ci si abitua alle icone del sistema operativo che senza dubbio ci aiutano a navigare rapidamente solo con una semplice occhiata. Quando Apple introduce nuove icone, come l’icona rossa di iTunes, può essere davvero fastidioso. Fortunatamente, è abbastanza facile da cambiare le icone del Mac per qualsiasi tipo di applicazione.

Questa cosa è ottima soprattutto per gli utenti che vogliono personalizzare la propria versione di OS X, e ottenere un aspetto particolare con le icone desiderate. Le icone create da Apple sono davvero realizzate bene e sarà davvero interessante cambiarle o addirittura crearne di personalizzate in maniera davvero molto semplice e veloce. Ma ora leggi la guida per capire come cambiare le icone Mac.

Cambiare icone Mac: Informazioni preliminari

In questa guida vedremo come cambiare icone Mac permettendoci di cambiare qualsiasi tipo di icona di nostro interesse.
Prima di modificare le icone per le applicazioni di sistema, vale la pena divertirsi con le icone per i file e le cartelle per capire come funziona il processo cambiamento delle icone.

 

Le icone in Mac OS X utilizzano il formato .icns. Queste icone possono essere tagliate e incollate da un elemento in Mac OS X ad un altro. Per testare il tutto ci accingiamo a creare una cartella vuota sul desktop. È meglio iniziare con cartelle e file, piuttosto che saltare direttamente alla modifica di icone delle applicazioni. Ma ora vediamo come cambiare le icone del Mac.

Soltanto dei semplici passaggi

Nel Finder, scegli Archivio> Nuova cartella.
Open Text Edit e selezionare File> Nuovo quindi File> Salva. Selezionare il desktop e fare clic su Salva.
Ora si dovrebbe avere una cartella chiamata cartella senza titolo e un file denominato Senza titolo sul desktop. Selezionare la cartella e selezionare File> Ottieni informazioni (Comando-I) per aprire la finestra Informazioni. Ora selezionare il file e scegliere File> Informazioni.

Ora avete due finestre Info. Una per la cartella e una per il file. Ognuna ha una piccola anteprima grafica della sua icona nella parte superiore della finestra Info. Fare clic sulla piccola icona nella finestra Info del documento di testo. Ora dovrebbe essere evidenziata in blu.
Scegliere Modifica> Copia (Comando-C).

Ora evidenziare l’icona nella finestra delle informazioni della cartella e scegliere Modifica> Incolla.
Nel fare questo si vedrà la cartella sul desktop cambiare da una grafica di una cartella a una grafica di documento di testo. Hai appena cambiato la sua icona! Ma ci sono alcune cose da dire:

Non hai cambiato tutte le icone delle cartelle, solo un’icona specifica per quella cartella. Se apri la finestra del Finder tutte le altre cartelle avranno l’icona tradizionale.

La cartella senza titolo è ancora una cartella. È possibile fare doppio clic per aprirla, e anche trascinarci dentro il documento di testo. Ha semplicemente un’altra immagine che la rappresenta ma la sua funzione e rimasta invariata.

Con tutto questo appena detto ci accingiamo a cambiare icone Mac. Certo, è facile cambiare le icone usando il trucco che ti ho indicato sopra. Ma si può cambiare un’icona solo con un’altra già in uso. Che cosa succede se si desidera sostituire un’icona con un formato completamente diverso: si possono creare le icone, o scaricarne da internet?

La grande notizia è che si può. Le icone sono memorizzate utilizzando il formato .icns. Questo è molto importante da ricordare: non utilizzare PNG o JPEG, o confondere ICNS con ICO (che è il formato di Windows).

È possibile creare i propri file usando un programma come Adobe Photoshop o Pixelmator e poi convertirli in ICNS (le dimensioni sono di 1024 x 1024 pixel, accertarsi di utilizzare uno sfondo chiaro e salvare i file come PNG poi convertirli in ICNS). Accertarsi anche di avere a che fare con immagini e file di qualità alta, altrimenti correrete il rischio di avere delle icone sgranate che saranno davvero brutte da vedere e aver capito come cambiare icone Mac non vi sarà servito a nulla!

Ci sono molti programmi su App Store che consentono di convertire un formato grafico in ICNS. In alternativa è possibile utilizzare un servizio online di conversione, come iConvertIcons.

È anche possibile scaricare le icone da internet. Servizi come Icon Archive consentono di scaricare le icone. Basta ricordarsi di scegliere il formato ICNS. Bene, ora sai come cambiare perfettamente tutte le icone del tuo Mac dalle semplici cartelle alle applicazioni di sistema. Non resta da fare altro che sbizzarrirti e giocare con la tua fantasia!