Oggi voglio spiegarvi come creare gif animate .E’ sotto gli occhi di tutti: il mondo è letteralmente impazzito per le GIF. Non che si tratti di una assoluta novità. Questo formato grafico per le immagini, il cui acronimo sta per Graphics Interchange Format, è in realtà uno standard diffuso e consolidato fin dagli anni ottanta, utilizzatissimo, grazie alla sua versatilità, per creare semplici animazioni nelle pagine web: quando vedete una scritta lampeggiante, una variazione del colore, un’icona di telefono che si muove per dare l’idea che stia squillando, lo sfogliare di un blocco note, ecco, quella lì è una Gif.

Leggi anche:

Come vedere i mi piace su Facebook di una persona

Come avere tanti like su Instagram

Facebook download video: come fare

 

Creare gif animate

Il recente picco di interesse è invece dovuto principalmente alla possibilità di condividere animazioni GIF anche sui social e soprattutto nella messaggistica. Questa nuova possibilità ha completamente stravolto l’impiego tradizionale delle GIF, trasformandole da strumento prevalentemente tecnico a mezzo di espressione situato a metà tra la forma d’arte e il divertimento puro. Un must-have per chi voglia essere al passo con le tendenze web.

Certo, esistono centinaia di siti web che mettono a disposizione immagini GIF belle e pronte all’uso e alla condivisione, ma il vero divertimento è creare una Gif animata da una sequenza di immagini originali e personalizzate, magari quelle che noi stessi abbiamo scattato in posti che abbiamo visitato nei nostri viaggi, alle feste con gli amici, alle moine spiritose dei cuccioli di casa, nei bei momenti trascorsi con la persona amata, all’azione vincente della squadra del cuore, al concerto del nostro idolo e così via.

E’ possibile anche utilizzare i nostri disegni, purché siano opportunamente salvati nel pc, l’importante è che tutte le immagni in sequenza abbiano dimensioni omogenee. Tutto quello che ci occorre per imparare come creare Gif animate da una sequenza di immagini originali è anzitutto quello di procurarsi una serie di scatti consecutivi di un certo soggetto, in modo da dare la sensazione di sintetizzare il movimento, che avremo la cura di sistemare in una cartella specifica del PC, che potremmo chiamare “Mie immagini per Gif” così da poterla rintracciare facilmente per il nostro rapido montaggio (sì, proprio come se facessimo un piccolissimo film tutto nostro!).

Potremmo cominciare a provare ad esempio a scattare una serie di selfie con la web cam del computer, iniziando con cinque o sei scatti, facendo in ciascuna delle facce buffe, spostando di poco la testa o modificando gradualmente l’espressione ad ogni scatto. Per i più abili alla post-produzione, cioè al trattamento ed elaborazione delle immagini, sarà possibile creare una Gif ricorrendo a programmi di editing come “Photoshop” o anche programmi opensource tipo “Gimp“.

Non tutti però hanno tale dimestichezza. Se non siamo esattamente degli smanettoni, possiamo provare a servirci di un aiuto che viene dal web, ricorrendo a piattaforme concepite a bella posta. Sperimentiamo perciò la nostra voglia di Gif ricorrendo a un sito che mi piace molto utilizzare per la semplicità d’uso e l’intuitività e che non prevede particolari abilità tecniche:

Creare gif animate: makeagif

E’ soltanto in lingua inglese, ma i passaggi necessari per sapere come creare Gif animate da una sequenza di immagini sono pochi e semplici, pertanto non è il caso di spaventarsi se non si conosce l’inglese, la lingua non sarà un ostacolo. Vediamo il procedimento passo per passo. Arrivati alla home page, ci viene chiesto di scegliere il metodo di creazione che intendiamo usare, se la nostra intenzione è come creare GIF animate da una sequenza di immagini o altre opzioni, you tube, filmato ecc, opzioni che al momento trascureremo, concentrando la nostra attenzione sulla sequenza di immagini. Posizioniamo dunque il cursore sulla icona immagine, la prima a sinistra.

Apparirà così la scritta “Picture to GIF”, cliccando la quale si aprirà una nuova finestra con un grosso tasto giallo “ADD PICTURES” clicchiamo e si aprirà il nostro archivio pc. Apriamo la cartella immagini predisposta in precedenza e da qui selezioneremo una dopo l’altra le immagini che ci serviranno per la nostra breve animazione. Ricordiamo di sceglierne almeno cinque, per rendere percepibile il movimento.

Al passaggio numero 2, prima di proseguire clicchiamo il pratico tasto “AUTO ARRANGE” un utilissimo sistema offerto dal sito, che consente di correggere automaticamente le imperfezioni nella sequenza di scatti, per renderli più omogenei tra loro e poi clicchiamo il tasto “CONTINUE”, si aprirà una nuova finestra che ci porta al passaggio numero 3, quello dei settaggi.

Partendo da sinistra, il primo pulsante/settaggio consente di stabilire la velocità di rotazione. Una GIF, infatti, ha un movimento rotatorio o loop, questo tasto ci permette di stabilire la velocità, espressa in millisecondi, con cui si passa da un frame all’altro e va da molto bassa a velocissima, ma si può anche impostare una velocità personalizzata. Per iniziare impostiamo una velocità media (normal 500 ms delay), ma tutto dipende dal senso che intendiamo dare alla nostra narrazione, col tempo e la pratica possiamo imparare a giocare con la velocità di riproduzione per ottenere effetti differenti.

Il secondo pulsante/settaggio consente di modificare la dimensione delle immagini caricate. Io suggerisco di lasciarle così come sono, in un secondo momento, quando saremo più esperti, potremo fare le variazioni più disparate. Il terzo pulsante/settaggio ci permette di scegliere la categoria di destinazione della nostra gif, se cioè intendiamo condividerla in pubblico o in privato. Clicchiamo quest’ultima scelta, in caso contrario la gif sarà pubblicata nella gallery del sito.

Ultimo passaggio: sotto, selezioniamo la disponibilità per tutte le età e infine clicchiamo il pulsante giallo in basso “CREATE A GIF”, qualche secondo di attesa perchè il software del sito elabori le immagini e il gioco è fatto. Siamo riusciti a creare una GIF animata da una sequenza di immagini.

A questo punto possiamo scaricare il file, ottenere un link per condividerlo a nostro piacimento, condividerlo direttamente sul nostro profilo Facebook o aggiungervi un testo. Analogamente a “makeagif.com” esistono altri siti che consentono la creazione di sequenze immagini e trasformarle in gif animate, come “gifmaker.me”. Il sito ha un’interfaccia molto scarna e intuitiva.

La home page invita a caricare la nostra sequenza di immagini, terminata l’operazione a destra dello schermo è disponibile una preview delle immagini caricate e dei settaggi di aggiustamento dei frame, della velocità, ripetizione e finanche la possibilità di aggiungere un commento musicale, limitato però ai file youtube.

Un’idea da sperimentare? siamo al pub e ci servono un mega panino appetitoso. Facciamo una serie di scatti che immortalino la “magnifica preda” prima intatta e via via sempre più morsicata, fino all’ultimo scatto che mostri il piatto vuoto e proviamo a montarle con questo metodo, giocando con la velocità. Potremo usare la gif realizzata tutte le volte che proponiamo agli amici una “saporita” uscita in compagnia. Spiegato come creare gif animate che il divertimento abbia inizio!