A differenza di quanto si possa pensare, su Mac la gestione delle varie finestre può essere gestita in maniera ancora più semplice. Per chi non lo sapesse, il primo sistema operativo ad inserire la gestione grafica dei vari programmi fu proprio il computer Apple, ma con gli anni è possibile semplificare ancora di più la gestione. Come? Grazie all’utilizzo di un tool completamente gratuito ed open source puoi semplificare la gestione delle varie schede per non uscire pazzo nel passare o cercare un programma che hai aperto precedentemente.Come gestire finestre su OS X con Spectacle?

Spectacle è facilissimo da installare, basta avviare il download e seguire la procedura a schermo. Quello che fa questo software è attivare alcune scorciatoie per tastiera in modo da ottimizzare i processi di passaggio da una scheda all’altra. In poche parole con pochi tasti, che puoi assegnare tu stesso alle varie schede, si può passare da una finestra all’altra con assoluta semplicità.

Il tool è scaricabile dal sito ufficiale dello sviluppatore che potete trovare a questo link: www.spectacleapp.com.
Ma come gestire finestre su OS X con Spectacle? Quali sono esattamente i passaggi da effettuare? Una volta installato il software sul tuo computer Mac, all’avvio puoi decidere innanzi tutto se inserirlo nella barra delle applicazioni, successivamente impostare le scorciatoie da tastiera. Infatti, sebbene queste siano già preimpostate, possono essere completamente personalizzate in modo da rendere ancora più comoda la gestione.

Puoi fare questa e più operazioni avviando il software dopo l’installazione e procedendo nel menù impostazioni. A questo punto la gestione è assicurata e sempre più facile. Ecco, dunque, come gestire finestre su Os X con Spetacle

E tu? Conosci un sistema ancora più semplice? La cosa vantaggiosa di Spetacle è che si tratta di un software completamente open source (a codice aperto) e può essere modificato a proprio piacere per personalizzarlo ancora di più. Per i più capaci su GitHub è possibile ottenere il codice sorgente e iniziare a personalizzarlo come più si vuole.