Molto spesso gli utilizzatori dei prodotti Apple devono confrontarsi con le varie problematiche dell’iOS. Questo perché i sistemi iOS sono così ben difesi, che un sistema a cartelle non c’è affatto. E allora come scaricare video su iPad? Non ci si può collegare una penna USB, né scaricarci su un film caricato da un torrent, né distribuire i nostri file per le varie cartelle.
Ma non tutto è così male come sembra che sia, e ci sono un bel po’ di metodi per caricare film e video su un apparecchio iPad. Di seguito in questo articolo ve ne saranno mostrati i 3 più famosi.

Leggi anche:

Come vedere iPad su tv con adattatori AV o Apple TV

Apple ipad pro recensione

Come mettere film su iPad

Scaricare video su iPad: Soluzione 1

Il metodo ufficiale, ma non il più semplice per quelli che si sono trasferiti su un sistema operativo Mac OS da un sistema operativo Windows.

Utilizzando questa soluzione, il trasferimento dei file, che siano video, film, file mp3, foto o altro, avverrà per mezzo del programma iTunes. Tuttavia, gli apparecchi Apple leggono solo i video in formato MP4, motivo per cui bisogna prima convertirli nel formato giusto (per farlo esistono tutta una serie di programmi adatti, ritrovabili anche onine).

Dunque, per iniziare apriamo iTunes sul nostro pc e aggiungiamo i video trascinando i file nella mediateca. Quindi colleghiamo il nostro iPad al PC e clicchiamo sul tasto che appare in alto nell’angolo destro. Quindi passiamo sul contenitore dei film, dove bisognerà mettere alcune spunte e cliccare sul tasto “sincronizzare”.
Quindi il gioco è fatto! I propri video potranno essere ritrovati sul nosto iPad, nella sezione dedicata ai video. Semplice, e veloce.

Scaricare video su iPad: Soluzione 2

E se a iTunes non funziona, come scaricare video su iPAD?
Per scaricare un video sul nostro apparecchio iPad, è inoltre possibile utilizzare un manager dei file presente in rete, che può non solo aprire i file video e quelli musicali, ma organizzare anche i nostri documenti. Utilizziamo, per esempio, File Hub (“https://itunes.apple.com/it/app/id520299954?mt=8”).
Il processo di download del video avverrà attraverso il browser web dal nostro PC sull’iPAD, grazie alla connessione internet.
Troviamo il programma sull’iPAD e clicchiamo “trasmissione via Wi-Fi”, dopo di che sullo schermo appariranno dei numeri da immettere nella barra degli indirizzi sul browser del nostro PC.

Quando avverrà la connessione sul PC apparirà una finestra, dove bisognerà scegliere i file da trasferire sull’iPAD. Una volta scelti i file, il tutto avverrà in modo automatico.
L’intero processo richiede un paio di secondi, perché File Hub lavora in modo veloce, preciso e fulmineo. Tuttavia, se qualcuno avesse dei problemi con File Hub, nell’AppStore se ne trovano a decine di altri programmi simili.
Tra tutte le soluzioni, questa è sicuramente la più facile e maggiormente utilizzata.

Scaricare video su iPad: Soluzione 3

Per trasferire i file si possono anche utilizzare servizi come DropBox. Sì, okey, ma come scaricare video su iPAD utilizzandoli?
Semplice. Diciamo che da qualche parte nel mondo si trova un grande Hard Disk con un’enorme memoria. Voi potete accedere a questa memoria grazie a una connessione internet, a patto che abbiate dei programmi detti “client”, i quali si sincronizzeranno con questo Hard Disk. Quindi è tutto facile: voi inviate su questo Hard Disk i vostri file da un apparecchio, e questi, a loro volta, appaiono in modo automatico anche sugli altri apparecchi col client.

Questo è in teoria, mentre in pratica il tutto avviene così:
Una volta scaricato il client, sul PC avrete una cartella specifica, nella quale dovrete incollare i vostri video. Quindi, potrete aprire questi video anche sull’iPAD sul quale avete installato il client, a patto che il formato dei video sia supportato dall’iPAD.