Sul tuo computer hai ancora Windows 7 o 8.1 e da tempo sei in attesa di poter passare finalmente a Windows 10 effettuando l’apposito aggiornamento seguendo la bandierina bianca che dovrebbe comparire sulla barra delle applicazioni?O forse il tuo computer è nuovo ma non è installata al suo interno l’ultima versione del sistema operativo Microsoft e tu vuoi riportarlo al passo con i tempi prima possibile, effettuando l’aggiornamento windows 10?aggiornamento windows 10

Non devi pensare che la procedura sia illegale, in quanto forzare aggiornamento Windows 10 è una pratica assolutamente normale, finalizzata semplicemente a rendere più veloci i tempi che sarebbero altrimenti necessari qualora si dovesse attendere la disponibilità per effettuare l’update sul pc, dal vecchio al nuovo OS.

Soltanto nel caso in cui il sistema operativo del computer dovesse corrispondere a una versione eccessivamente vecchia, potrebbe verificarsi che l’aggiornamento a Windows 10 risulti non disponibile.

Una volta acquisite queste informazioni basilari, per capire quali sono i singoli step da seguire per forzare aggiornamento Windows 10, non ti resta che iniziare a leggere questo tutorial. Ti occorrerà appena qualche minuto e riuscirai immediatamente a mettere in pratica le indicazioni acquisite. Vuoi provare?

Per imparare a forzare aggiornamento Windows 10 devi innanzitutto tenere presente che non tutte le versioni del sistema operativo sono aggiornabili.

Affinché si possa forzare aggiornamento Windows 10 sul tuo pc è necessario che sullo stesso sia installata una copia di Windows7 SP1 oppure di Windows 8.1. Al contrario, non sarà possibile effettuare l’operazione partendo da Windows 7 privo di Service Pack, da Windows 8, Vista o XP.

Ti consiglio inoltre di non andare a forzare aggiornamento Windows 10 se prima non hai la certezza che il tuo pc abbia i requisiti minimi che sono indispensabili perché la nuova versione dell’OS possa girare senza problemi.

Affinché sia possibile procedere con l’installazione di Windows 10 la RAM del computer deve avere una dimensione di almeno 2GB.

In alternativa, se si installa la versione a 32 bit, può essere sufficiente anche una RAM da 1GB.

Sul disco devono essere liberi almeno 20GB. Il processore è bene che sia di 1 GHz e il supporto a PAE, NX e SSE2. La scheda grafica, infine, deve avere supporto a Microsoft DirectX 9, oltre che driver WDDM.

Per quanto riguarda le tempistiche, la Microsoft consente a tutti gli utenti che vogliano effettuare aggiornamento a Windows 10 la possibilità di procedere gratuitamente, a condizione che siano già in possesso di una copia genuina di Windows 8.1 o del precedente Windows 7 SP1.

Fino a luglio del 2016 si potrà approfittare di questa offerta e da quel momento non si avranno più scadenze. Dopo aver effettuato l’aggiornamento a a Windows 10 utilizzando il product key del proprio Windows 7 SP1 o 8.1, non si dovrà più fare nulla, perché tutto rimarrà sempre attivo, senza che siano necessari nuovi aggiornamenti.

Vediamo dunque come devi muoverti.

Per riuscire a forzare aggiornamento Windows 10 hai la possibilità di agire in due modi.

La prima procedura consiste nel controllare che sul pc vi siano già i file di installazione che ti serviranno per effettuare il tuo update.

Dopo aver verificato, potrai procedere manualmente ad avviare tutta la procedura. Il secondo modo si basa invece sul Media Creation Tool, che viene a messo a disposizione dalla Microsoft. Il consiglio che posso darti è quello di andare subito a verificare che sul pc siano effettivamente presenti i file di installazione per l’update e di usare Media Creation Tool se noti di non averli. Comunque entrambe le procedure portano allo stesso risultato.

1.  Come forzare l’aggiornamento Windows 10 con file di installazione

Se hai deciso di forzare aggiornamento Windows 10 mediante la procedura di verifica della presenza dei file di installazione sul tuo pc, non devi fare altro che andare a verificare che tali file esistano e per farlo dovrai innanzitutto rendere attiva la visualizzazione dei file nascosti.

Potrai effettuare questo passaggio sia se hai Windows 7, sia se il tuo sistema operativo è invece Windows 8.

Il passo successivo, quello di visualizzazione dei file e delle cartelle nascoste di Windows, è diverso a seconda che ci si muova in Windows 7 oppure 8. Occorre cliccare su Computer se si ha Windows 7, o su Questo PC se al contrario ci si sta muovendo in Windows 8.1.

Cliccando due volte su disco locale e poi ancora due volte sulla cartella Windows, su Software Distribuzione e infine su Download, si visualizzeranno una serie di file, che dovrai andare a selezionare. Una volta selezionati, essi andranno spostati nel Cestino. In questo modo essi verranno cancellati.

A questo punto non ti resta che premere Start accanto alla barra delle applicazioni e andare a scrivere, nell’apposito campo destinato alla ricerca, le parole windows upgrade. Subito dopo vai invece su Windows Update che ti comparirà come voce proprio accanto ai risultati che andrai a visualizzare in forma di elenco.

Arrivato a questo punto devi andare a cliccare Start, sempre accanto alla barra delle applicazioni, poi digita prompt dei comandi nell’apposito campo di ricerca e con il lato destro del mouse vai a cliccare sul primo risultato della ricerca stessa.

Adesso è il momento di andare su esegui come amministratore, che è una voce del menu che ti si aprirà davanti. La risposta che dovrai selezionare è Si e non ti resterà dunque che aspettare che la finestra del Prompt dei comandi di Windows compaia sullo schermo del tuo pc.

Vai dunque sulla finestra del prompt dei comandi e digita wuauclt.exe /updatenow, facendo attenzione a non premere Invio. Il passo successivo è quello di portare in primo piano la finestra di Windows Update e fare clic su Controlla aggiornamenti.
Se avrai seguito gli step e la procedura per forzare aggiornamento Windows 10 sarà andata a buon fine, sarà lo stesso Windows Update a suggerirti il download dell‘OS aggiornato. Dovrai soltanto avviare tale download cliccando su Per iniziare (da Windows 7) o Controlla il PC (da Windows 8.1).

2. Come forzare aggiornamento Windows 10 con Media Creation Tool.

Il secondo procedimento è quello di forzare aggiornamento Windows 10 tramite il Media Creation Tool. Se non sai di cosa si tratta, sappi che consiste in un tool gratuito reso disponibile a tutti direttamente dalla Microsoft, che può essere utilizzato per scaricare qualsiasi versione di Windows 10, per procedere poi con l’installazione diretta sul computer, con il download e la successiva creazione di immagine ISO, oppure effettuando il salvataggio su supporto esterno.

Sicuramente si tratta di un tool estremamente pratico da utilizzare.

Se hai deciso di forzare aggiornamento Windows 10 tramite Media Creation Tool devi effettuare il download dello stesso tool. Puoi farlo direttamente dal sito internet della Microsoft, dove troverai un’apposita pagina.

Vai a cliccare su Scarica ora lo strumento (versione a 32 bit) o su Scarica ora lo strumento (versione a 64 bit). La versione puoi sceglierla infatti in base alle tue preferenze.

Una volta portato a termine il download, dovrai cliccare due volte su su Media Creation Tool e selezionare, per forzare aggiornamento sul pc in uso, la voce Aggiorna il PC ora. A questo punto vai su Avanti e aspetta che vengano scaricati tutti quei componenti che sono legati all’installazione del sistema operativo, secondo la procedura guidata che ti verrà suggerita subito dal software.

Dovrai dunque decidere se scaricare gli aggiornamenti più recenti del sistema operativo prima di installare Windows 10 sul tuo pc.

Clicca Accetta quando ti verranno mostrate le condizioni d’uso del prodotto vai dunque ad indicare se vuoi installare Windows 10 mantenendo tutte le impostazioni personali già presenti sul pc, o se preferisci al contrario la formattazione totale delle informazioni.

Dopo aver effettuato la tua selezione clicca Avanti e poi conferma con il Si.

Non ti resta che attendere che la procedura per forzare aggiornamento Windows 10 si avvii e poi scegliere la lingua e il layout della tastiera. Adesso è il momento di procedere con lo step più importante, da avviare con Installa.

Clicca Ignora quando ti viene chiesta l’immissione del product key e rispondi alle domande successive, in merito agli aggiornamenti futuri e all’eventuale installazione personalizzata.

Dopo il riavvio del pc partirà la configurazione di Windows 10. Per velocizzare, puoi selezionare Usa impostazioni rapide, cioè quelle predefinite.

Terminata la procedura per installare Windows 10, associa il product key alla copia dell’OS, lavorando sulle impostazioni.

Per Aggiornamento e sicurezza, clicca su Attivazione e procedi con il fornire il product key e per attivare Windows 10. Leggerai Windows è attivato nel campo Attivazione.

La procedura di come forzare aggiornamento windows 10 è stata semplice vero?

In bocca al lupo.