Con questo articolo voglio illustrarvi in generale come si presenta il nuovo menu Start Windows 10, dedicando un particolare occhio di riguardo al percorso da seguire per come rimuovere elementi dal menu Start  Windows 10 .

Iniziamo dicendo che l’interfaccia del menù Start di Windows 10 nasce dalla fusione degli aspetti caratteristici di quello presente già in Windows 7, con gli elementi più innovativi di Windows 8.

Se clicchiamo con il tasto sinistro del mouse sul tasto Start in basso a sinistra della barra applicazioni, visualizzeremo il menu Start Windows 10 che ci mostra (come da impostazione predefinita) i programmi più utilizzati, le impostazioni di sistema, la lista di tutti i programmi disponibili e i riquadri delle applicazioni.

Sostanzialmente esso è suddiviso in due parti. La prima si trova a sinistra e al suo interno troviamo tutte le impostazioni di sistema del PC. Nella parte destra invece, possiamo visualizzare tutte le “tite” (una sorta di riquadri o piastrelle, alcuni animati) delle applicazioni installate.

La grande novità di questo menù sta nella sua grande capacità di essere personalizzato. Tutti gli elementi del menù Start possono essere infatti gestiti, cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse così da poter visualizzare il rispettivo “sotto menù” dell’elemento scelto e le relative opzioni di gestione.

Se dal menù Start apriamo le “Impostazioni” e clicchiamo su “Personalizzazione” possiamo sceglierne e deciderne l’aspetto che più ci piace. Ad esempio possiamo evidenziare le app che usiamo di più e scegliere quali elementi (ad esempio cartelle) mostrare.

Cliccando con il tasto destro del mouse su una qualsiasi “tite” possiamo scegliere tra varie opzioni come ad esempio: aggiungere e rimuovere. Tenendo premuto quello il tasto sinistro invece la “tite” potrà essere spostata e ordinata come più ci pare in base alle nostre preferenze e necessità.

Passiamo velocemente all’opzione “Aggiungi a start”. Se usiamo un programma più di altri e desideriamo averlo a portata di mano sempre e in maniera rapida, possiamo aggiungerlo nel nostro menù.

Nel riquadro “ricerca” scriviamo il nome dell’elemento che ci interessa e premiamo invio.

Una volta trovato lo selezioniamo e facciamo clic con il pulsante destro del nostro mouse, a questo punto non ci resta che selezionare l’opzione “Aggiungi a Start”.

Veniamo adesso a quel che più ci interessa, ossia la modalità di come rimuovere elementi dal menu Start Windows 10, sia esso un app o un programma.

Per prima cosa va specificato che la rimozione di un qual si voglia elemento dalla barra dei menù, non comporta la didinstallazione dello stesso, ma semplicemente non sarà più possibile visualizzarlo all’interno della stessa.

Il menù Start di Windows 10 ci offre, come impostazione predefinita, una grande varietà di app e di programmi. Non tutti questi elementi però vengono usati così spesso, per questo motivo la rimozione appare più che necessaria.

Detto ciò entriamo nel dettaglio di questo procedimento. Posizioniamoci sull’icona “Start” e clicchiamoci sopra. Scegliamo l’elemento che desideriamo eliminare, facciamo clic con il tasto destro e selezioniamo semplicemente la voce “Rimuovi questo elenco”.

A questo punto il gioco è fatto. Nel nostro menù adesso non sarà più possibile vedere l’elemento eliminato (nonostante come già detto rimanga comunque installato sul nostro PC).

Grazie a questa efficace possibilità di personalizzazione potremmo così avere una barra del menù Start sempre più vicina alle nostre esigenze, dove raccogliere tutto ciò che più ci piace e da utilizzare in base alle nostre preferenze e necessità.