Ripristino windows 10 con Usb

Leggendo attentamente le prossime righe imparerai infatti il ripristino Windows 10 senza doverti rivolgere a un tecnico e senza l'aiuto di una mano esperta.

0
49

Come fare il ripristino Windows 10? Prendiamo il caso che tu abbia deciso di installare sul tuo pc il nuovissimo Windows 10. All’inizio tutto sembrava andare per il meglio, ma poi ha riscontrato che qualcosa non quadrava nelle operazioni che facevi. Il computer era davvero troppo lento e sembrava affaticato ad ogni richiesta che gli sottoponevi, dall’apertura dei programmi al semplice caricamento di una pagina web.

Di solito la prima cosa che si fa in questi casi è chiedere consiglio a qualcuno che sia più esperto di noi nel campo informatico e che ci sappia dunque indirizzare su come muoverci per migliorare le prestazioni del pc e riportare le sue potenzialità a quelle originarie. Sicuramente chiunque abbia un minimo di competenza in materia ti suggerirebbe per un problema del genere di ripristino Windows 10, ma se non hai la competenza necessaria rischieresti poi, intervenendo sul software, di fare più danni che altro.

Ecco perché ho pensato di realizzare questo mini tutorial che ti consentirà di intervenire sul tuo pc mettendo in atto la giusta procedura e risolvendo il tuo problema in men che non si dica. Leggendo attentamente le prossime righe imparerai infatti a come ripristinare Windows 10 senza doverti rivolgere a un tecnico informatico. Potrai fare tutto a casa, in pochi minuti e senza l’aiuto di una mano esperta.

Insomma, se davvero vuoi cimentarti in questa semplice operazione, armati di concentrazione e prendi appunti. Una volta acquisito il metodo, saprai farlo su qualsiasi pc e potrai aiutare anche i tuoi amici qualora dovessero trovarsi ad avere la tua stessa difficoltà. Allora, vuoi provare? Inizia a leggere il prossimo paragrafo e vedrai che la cosa è più semplice di quanto non possa sembrare.

Iniziamo dal primo passo da compiere, il più semplice. Si tratta di collegarsi ad internet e andare a scaricare dal web il Media Creation Tool cliccando qui ,che non è altro che un semplice strumento gratuito e soprattutto sicuro, in quanto viene fornito agli utenti direttamente dalla Microsoft.

Attraverso questo programma, dal funzionamento estremamente intuitivo, si va a scaricare Windows 10. La cosa interessante è che, sempre gratuitamente, è possibile accedere senza problemi a qualsiasi versione del sistema operativo. Una volta effettuato il download non si deve fare altro che salvare il tutto su un supporto esterno, un hard disk o una chiave usb oppure procedere all’installazione sul pc.

L’importante è ricordare che il formato in cui bisogna salvare è quello di immagine ISO. Se non sai come fare niente paura, anche per questo c’è un apposito strumento a disposizione sul sito della Microsoft.

ripristinare Windows 10

C’è una sezione apposita sul sito della Microsoft che è dedicata proprio al download dei software. Accedendo alla pagina i questione si va dunque a scaricare Windows 10 semplicemente cliccando sul pulsante Scarica ora lo strumento (versione a 32 bit) o Scarica ora lo strumento (versione a 64 bit). La versione che andrai a scegliere dipende ovviamente dal sistema operativo che desideri installare sul tuo pc, in relazione alla tua esigenza specifica.

Quando il download è giunto a termine, non devi fare altro che cliccare due volte su Media Creation Tool, che ti metterà di fronte a un bivio. In questa fase dovrai decidere infatti se andare a ripristinare Windows 10 direttamente sul pc su cui stai lavorando o se creare un supporto di installazione che utilizzerai in un secondo momento per andare a realizzare un apposito supporto di installazione che verrà salvato su una memoria esterna e potrà essere utilizzato in seguito su qualsiasi computer. In questo caso si andrà ad utilizzare il supporto esterno per salvare tutti i file di installazione di Windows 10 e soprattutto per scarica l’immagine ISO relativa al sistema operativo, che si andrà a masterizzare su un dvd.

Ovviamente nel caso in cui tu decida di effettuare l’operazione di download dallo stesso computer sul quale effettuerai l’installazione, la procedura sarà più rapida, perché tutto il meccanismo partirà automaticamente e i file verranno scaricati da internet nel corso della procedura stessa.

Ripristino Windows 10 sullo stesso pc da cui effettui il download

Prendiamo in considerazione il fatto che tu voglia ripristinare Windows 10 direttamente sul computer da cui hai effettuato il download tramite il sito della Microsoft. I passi che devi compiere sono i seguenti. Innanzitutto dalla Media Creation Tool devi andare ad effettuare un aggiornamento del PC e poi andare a cercare il pulsante Avanti, che si trova sulla destra, in basso.

Una volta effettuato il download di Windows 10, sarà la stessa procedura guidata ad indicarti come proseguire.
Per prima cosa dovrai decidere se andare ad effettuare il download degli aggiornamenti più recenti. Poi per poter ripristinare Windows 10 sul pc dovrai cliccare Accetta in merito alle condizioni d’uso del sistema operativo e
sarai sempre tu a specificare se vorrai effettuare contemporaneamente anche una formattazione totale del computer o se al contrario vorrai mantenere le impostazioni che avevi in precedenza, comprese le applicazioni installate e i file personali memorizzati. A questo punto dovrai cliccare nuovamente Avanti e dire Si per poter confermare.

La procedura di ripristino Windows 10 si avvierà dunque in automatico, mentre spetterà a te la scelta del layout della tastiera e della lingua. Andrai dunque a cliccare sul pulsante Installa.

Il sistema ti chiederà ora di dire se vuoi immettere il Product Key e tu dovrai rispondere Ignora. In questa fase è infatti preferibile non installarlo. Poi indicherai l’edizione di Windows 10 che desideri installare, andrai ad accettare le condizioni d’uso del prodotto e potrai decidere infine se procedere con un’installazione personalizzata o aggiornare semplicemente la copia di Windows che hai già sul tuo pc.

Il passo successivo è quello del riavvio del computer, che avviene anch’esso in automatico, per poi dare il via alla configurazione di Windows 10. In questa fase puoi andare a regolare le singole impostazioni dei sistema operativo

Il computer verrà quindi riavviato e partirà la procedura di configurazione iniziale di Windows 10 che ti consentirà anche di impostare in modo personalizzato il sistema operativo. Se non vuoi perdere tempo o non sai come muoverti, puoi ovviare cliccando Usa impostazioni rapide.

Dovrai adesso proseguire con la fase finale dell’intera procedura con cui ripristinare Windows 10, associando il product key e la copia dell’OS. Ti basterà andare ad agire sulle impostazioni, cercando queste ultime direttamente dall’apposito campo di ricerca del desk.

Comparirà a questo punto una finestra di dialogo in cui leggerai Aggiornamento sicurezza. Dovrai dunque cliccare su Attivazione e inserire la tua product key che andrà ad attivare Windows 10. Al termine della proceduta leggerai che Windows è attivato nell’apposito campo riservato all’Attivazione.

Ripristino Windows 10 su un pc diverso da quello in uso

Per ripristinare Windows 10 su un computer diverso da quello che stai utilizzando per il download del nuovo sistema operativo, devi comunque partire dalla Media Creation Tool e scegliere di andare a creare un supporto di installazione di Windows 10.

Clicca Avanti e scarica la versione di Windows 10 che preferisci, dopo aver scelto dal menu la lingua e l’architettura dell’OS. Al termine clicca di nuovo su Avanti.

Ora devi scegliere se andare a creare un’unità flash USB per Windows 10, andando a spuntare proprio la voce Unità flash USB nel menu a tendina, oppure se preferisci scaricare un File ISO. In questo secondo caso dovrai spuntare al contrario la voce corrispondente per File ISO.

Ti verrà chiesto dunque di selezionare la cartella in cui effettuare il salvataggio, dopo di che potrà partire il download. Sarà poi Media Creation Tool a salvare il tutto a seconda delle preferenze da te scelte.

Tool installazione Windows 10 Scegli il supporto da usare

Ci sono alcuni dettagli importanti che devi tenere a mente per garantirti la perfetta riuscita dell’intera operazione. La chiave USB che andrai a utilizzare per la memorizzazione del file dovrà essere di 8 GB e preferibilmente nuova o svuotata di ogni suo contenuto. La memorizzazione dei dati relativi all’installazione di Windows 10 prevede infatti la formattazione totale del supporto.

Al contrario, se stai operando con un file ISO, dovrai utilizzare un DVD, su cui salvare il file ISO per l’installazione di Windows.
La chiavetta o il DVD vanno collegati a computer ancora spento e i questo modo, una volta avviata l’accensione, partirà automaticamente, senza dover dare alcun comando, la procedura finalizzata a ripristinare Windows 10 da supporto esterno.

L’avvio automatico della procedura dipende ovviamente dalle impostazioni che sono state date in precedenza al tuo BIOS e che devono essere tali da far partire per primo non Windows, bensì quanto presente sul supporto inserito, sia che si tratti di un DVD che di una chiavetta.

A questo punto non ti resterà che procedere normalmente, come se stessi provvedendo a ripristinare Windows 10 direttamente sul pc. La procedura è infatti quella già descritta per quando si opera sullo stesso pc da cui si effettua il download del sistema operativo.

In bocca al lupo.