Come velocizzare Windows 10 con semplici mosse

Per velocizzare Windows 10 bisogna agire in maniera profonda a livello di sistema e uno degli strumenti è rendere l'interfaccia grafica più leggera.

0
62

Purtroppo il nostro pc non è mai veloce quanto vorremmo, ma anzi sembra rallentare di proposito proprio quando abbiamo qualcosa d’urgente da fare. Purtroppo, anche Windows 10 tende a perdere parte del proprio smalto già dopo l’installazione di pochi programmi. Vediamo, quindi, come velocizzare Windows 10 in pochi e semplici step.

Partiamo, anzitutto, dal tempo di avvio: molti utenti lamentano una scarsa reattività del sistema all’accensione e nella stragrande maggioranza dei casi ciò è dovuto ai programmi con avvio automatico. Installando un programma come CCleaner possiamo gestire, attraverso la sezione strumenti – avvio, tutti questi programmi, decidendo quali lasciare in modalità avvio automatico e quali avviare manualmente quando ne avremo bisogno. È bene ricontrollare l’elenco di tanto in tanto, perché purtroppo molti dei programmi che installiamo tendono a impostare l’avvio automatico.

CCleaner è uno di quei programmi tuttofare che ogni utente Windows dovrebbe avere a portata di mano sul proprio desktop. Come abbiamo visto, consente di gestire l’avvio automatico, ma include almeno altre tre funzioni di una certa utilità.

Può, infatti, cancellare con un solo click la cache e l’enorme mole di file temporanei che si accumulano sul nostro hard drive, consentendo di ottenere un sistema più reattivo e una navigazione sul web decisamente più fluida.

Include, inoltre, una utility di disinstallazione, così possiamo sbarazzarci di tutti i programmi che non usiamo più o dei bloatware, i cosiddetti programmi “spazzatura” che arrivano preinstallati sul sistema dal produttore del nostro pc.
Infine, consente di deframmentare il nostro hard disk, riorganizzando in maniera più funzionale i nostri file.

Sembra un controsenso, ma anche il nostro antivirus può appesantire inutilmente il sistema. Il consiglio in questo caso è di optare per antivirus meno affamati di risorse, come 360 TS o Panda, che garantiscono il giusto equilibrio tra protezione e prestazioni, evitando accuratamente di usare Windows Defender, che rientra tra i più pesanti in assoluto.

Ma se quanto suggerito finora non dovesse essere sufficiente, come velocizzare Windows 10 ulteriormente?

Per farlo bisogna agire in maniera più profonda a livello di sistema e uno degli strumenti a nostra disposizione è rendere l’interfaccia grafica più leggera.
Windows 10 è infatti un OS che ha nell’estetica uno dei suoi principali punti di forza e quindi molte risorse vengono spese per far girare il suo complesso sistema di animazioni, anteprime, ombreggiature, trasparenze e transizioni. Disattivando queste funzioni otterremo certo un sistema meno rifinito nel look ma sicuramente più performante.

Il procedimento da seguire è semplice: dal box “cerca” sulla barra delle applicazioni digitiamo “Impostazioni di sistema avanzate”. Si aprirà una piccola finestra e alla voce “Prestazioni” dovremo cliccare su “Impostazioni…”. Si aprirà quindi una ulteriore finesta, dove ci basterà cliccare su “Regola le impostazioni in modo da ottenere prestazioni migliori”.

Il consiglio in questo caso è di lasciare attive le voci “Smussa gli angoli dei caratteri dello schermo” e “Utilizza le ombreggiature per le etichette delle icone sul desktop”, altrimenti anche leggere il nome di un file sul desktop risulterà un’impresa.

Come velocizzare Windows 10 ancora un altro po’?
Gli utenti più temerari possono disattivare tutti i servizi Microsoft non strettamente necessari utilizzando “Configurazione di sistema”.
Nella scheda “Servizi” basta togliere la spunta a “Nascondi tutti i servizi Microsoft” per poterne visualizzare l’elenco. A questo punto bisogna quindi spuntare i servizi elencati di seguito e il gioco è fatto.

“Servizio router AllJoyn”
“Servizio di crittografia unità BitLocker”
“Servizi di crittografia”
“Fax”
“Server”
“Workstation”
“Auto Connection Manager di Accesso remoto”
“Connection Manager di Accesso remoto”
“Servizio Demo negozio”
“Criterio rimozione smart card”
“Configurazione Desktop remoto”
“Telefonia”
“Servizi Desktop remoto”
“Interfaccia servizio guest Hyper-V”
“Servizio Heartbeat Hyper-V”
“Servizio Scambio di dati Hyper-V”
“Servizio Virtualizzazione Desktop remoto Hyper-V”
“Servizio Arresto guest Hyper-V”
“Servizio Sincronizzazione ora Hyper-V”
“Servizio sessione macchina virtuale Hyper-V”
“Richiedente Copia Shadow del volume Hyper-V”

Spero che questa guida di come velocizzare Windows 10 sia stata di vostro piacere.

ciao