Esiste una nutrita collezione di programmi in Internet per diventare Hacker aspirante. Vediamone di seguito alcuni gratuiti:

il programma Appnimi all-in-one Password Unlocker, scaricabile all’indirizzo http://appnimi.com/apps/windows/appnimi-all-in-one-password-unlocker/ è uno strumento concepito per violare le password degli utenti mediante due possibili approcci: la ricerca lettera per lettera che si configura nell’attacco conosciuto dagli anglosassoni con l’espressione “brute force” ovvero l’individuazione di parole di senso compiuto (attacco a dizionario).

Tra i software per diventare hacker citiamo anche Home Keylogger, reperibile al sito http://www.spyarsenal.com/download.html.

La strategia di questo programma è quella di funzionare come trojan all’interno del computer ospite e trasmettere all’esterno tutte le informazioni che l’utente digita sulla tastiera mentre, ad esempio, inserisce codici di accesso personali o altri dati relativi ai suoi account.

Per violare un PC anche se protetto da password attivata a livello BIOS, il programma PC CMOS Cleaner 2.0 è in grado di superare la protezione del BIOS ovvero cancellare tutte le impostazioni inserite dall’utente e di farlo ripartire con i dati di fabbrica.

Poiché questo software per hacker è progettato per lavorare sul BIOS, esso deve essere salvato su un CD/DVD da utilizzare all’avvio del computer.

Quando invece la password da violare è quella di Windows, allora l’applicativo PC Login Now è lo strumento di riferimento per l’hacker di questo sistema operativo.

PC Login Now si esegue come immagine ISO su CD/DVD da far girare all’accensione di Windows, similmente ad un normale disco di ripristino del sistema.

Nell’ambito delle reti i software per diventare hacker sono molteplici, ma vale la pena richiamare il programma SuperScan per le sue caratteristiche di strumento utile per apprendere questo campo dell’informatica, sebbene richieda un minimo di nozioni tecniche relative alla reti.

Questo programma è in grado di scansionare tutte le porte TCP/IP per leggerne lo stato e comunicarlo all’hacker.

Concludiamo con York, un programma di “ascolto” dei pacchetti che circolano nella rete wireless. Più propriamente conosciuto come “sniffer Wi-Fi”, York è in grado di individuare password o altri dati personali, ma necessità del componente WinPcap per funzionare.