Quante volte avete visto questi “strani” quadratini in giro per negozi oppure sulle vostre riviste patinate preferite? Vi siete mai chiesti come scansionare QR Code?
Bene per vostra fortuna il problema è molto semplice da risolvere, infatti come leggere QR code ci viene in aiuto il nostro inseparabile smartphone. Dall’avvento dell’era digitale questi piccoli quadratini riescono a “scrivere” ben 7.089 caratteri numerici o 4.296 alfanumerici: un metodo davvero facile e veloce per veicolare link di siti web, di offerte speciali tutte per noi o semplicemente alcune parole.

Se avete ancora dubbi su come leggere QR code allora armatevi del vostro insostituibile “amico elettronico” e iniziate a solleticargli lo schermo per aprire il web store per il vostro sistema operativo (di possiamo trovare anche un’applicazione preinstallata dal produttore del dispositivo capace di leggere i QR) Aperto lo store bisognerà cercare un lettore QR. Davanti a noi si aprirà una nutrita lista con tutti i risultati.

Per scegliere l’app che più ci soddisfa conviene da prima scegliere i risultati più scaricati e con il rank più alto possibile (ovvero con il maggior numero di stelline con cui è recensita l’applicazione).

Nel caso ci siano vari commenti negativi è opportuno leggerli: in alcuni casi questi semplici programmi hanno qualche problema a funzionare con alcune marche o modelli di dispositivi, ovviamente in questo caso ci conviene non prendere in considerazione questa applicazione.

Trovato il software che ci soddisfa ci basta scaricarla ed installarla sul nostro cellulare, quasi sempre ci basta far partire la procedura che in automatico ci renderà disponibile l’applicazione.

Per lanciare il programmino appena scaricato basterà cliccare sopra alla sua icona, ci apparirà uno spazio in cui dovremmo inquadrare il QR code con la nostra fotocamera. Appena il nostro cellulare avrà letto e tradotto tutte le informazioni del codice ci collegherà in automatico al link che questo nasconde, di solito riusciamo a notare il corretto funzionamento dell’operazione attraverso una leggera vibrazione del nostro dispositivo.

A questo punto ci dobbiamo solo chiedere come scansionare QR Code, infatti essendo essenzialmente dei disegni, questi codici potrebbero deteriorarsi, macchiarsi, o addirittura essere disponibili solo parzialmente. In questi casi è buona norma assicurarci di posizionarci nelle giuste condizioni di luce e cercare di non macchiare i QR Code.

Il Codice Reed-Solomon ci consente inoltre di poter “recuperare” informazioni da QR danneggiati, ci sono quattro livelli di correzione e si possono recuperare fino al 30% di informazioni perse per macchie o graffi.

In questi ultimi anni i QR code vengono usati anche per far funzionare alcune app: ad esempio possiamo collegare la famosissima Whatsapp direttamente al nostro PC.

Andando sul sito dell’applicazione di instant messaging il sito ci chiederà d inquadrare un QR sullo schermo con la fotocamera del nostro smartphone così da essere sicuri che vogliamo autorizzare l’operazione di collegamento.

Anche nel mondo dello spettacolo sono stati inseriti in alcuni casi questi particolari codici, ad esempio la cantante Kylie Minogue ha inserito nel video del proprio singolo “All the Lovers” alcuni oggetti su cui era stampato un QR Code, ovviamente non è semplice riuscire ad inquadrarlo, ma un blogger americano ha ricostruito il simbolo scoprendo che il codice rimanda alla parola Amore.