Nonostante WhatsApp sia una delle applicazioni più scaricate per smartphone, oggi presenta ancora difetti e problemi di compatibilità. Se anche tu usi WhatsApp, saprai benissimo che determinate estensioni non sono supportate e bisogna ricorrere a dei piccoli trucchi per ovviare a queste mancanze: uno dei casi più eclatanti è quello relativo ai file .zip, ai pacchetti APK e ai PDF (Portable Document Format) che, per tanto tempo, non sono stati contemplati dal sistema di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo. Tuttavia, adesso è possibile gestire in chat anche questi formati. Vuoi scoprire come inviare PDF con WhatsApp?

Allora segui questa mia breve guida, nel corso della quale ti illustrerò il modo per gestire e scambiare in maniera semplice questo tipo di file.

SOLUZIONI MULTI-PIATTAFORMA – La strada che ti consiglio di seguire è ovviamente quella di ricorrere al supporto ufficiale che, di recente, è stato fornito dallo stesso team di sviluppatori di WhatsApp.

A seguito delle pressanti richieste degli utenti, si è deciso infatti di adottare una sorta di soluzione multi-piattaforma: devi però sapere che a poterne beneficiare sono solamente gli utenti di smartphone dotati di sistemi operativi Android e iOS (installati sui prodotti Apple) mentre, per quanto riguarda i BlackBerry e i dispositivi mobile che montano Windows Phone, si può aggirare il problema attraverso degli “escamotage”.

Scopriamo quindi come inviare PDF con WhatsApp se possiedi uno smartphone Android oppure un iPhone.

IL SUPPORTO UFFICIALE – Come per il suo gemello Telegram (che ha introdotto per primo questa “feature”) anche su WhatsApp ora puoi scambiare file PDF.

Infatti, nella versione 2.12.14 di iOS, oltre che nella release 2.12.453 di Android, gli sviluppatori hanno implementato automaticamente il supporto per il noto formato file di Adobe.

Non dovrai preoccuparti di eventuali problemi di compatibilità o di scaricare altri applicativi, ma ti consiglio di installare semplicemente la versione più recente dell’app ufficiale: addio dunque ai “cloud” nei quali immagazzinare i file per condividerli con altri utenti.

E per gli altri tipi di documenti? Se utilizzi spesso i Portable Document Format è probabile che tu ti stia domandando se il supporto funzioni anche per formati di file simili: purtroppo al momento non è possibile ma, prima di condividerli, basterà convertirli in PDF e anche questo ostacolo sarà aggirato.

UTILIZZARE L’ESTENSIONE PER I PDF – Una volta installato questo componente aggiuntivo, vediamo ora come inviare PDF con WhatsApp nella stessa schermata della chat o del gruppo con il quale abbiamo avviato una conversazione; i documenti condivisi, inoltre, saranno mostrati come delle “thumbnail” oppure nella loro interezza.

Negli smartphone Android ti basterà toccare l’icona “graffetta” che si trova nella parte alta della schermata e poi, con un semplice “tap” su Documenti, dovrai selezionare il file che ti interessa all’interno delle diverse cartelle. Semplice, no? Ovviamente, questo sistema operativo può dialogare con iOS e scambiare PDF, a patto che entrambi utilizzino una versione di WhatsApp che lo consenta.

Nel caso del sistema operativo di casa Apple la procedura è identica: selezionando l’icona Condividi Documento si potranno cercare i file PDF presenti su iCloud Drive oppure su altre applicazioni disponibili per iPhone (Google Drive e DropBox) prima di inviarli.