Come resettare MacBook lento

Ecco passo per passo come resettare Macbook, formattare il sistema e reinstallare il sistema operativo senza incontrare troppe difficoltà.

0
44

Apple installa su tutti i suoi Mac il sistema operativo OS X, grazie al quale sono considerati computer affidabili e stabili nella maggior parte dei casi.Ma non sempre tutto potrebbe filare liscio, il computer può risultare lento o può presentare dei problemi in tutte le sue funzionalità, oppure si intende venderlo e quindi eliminare ogni traccia della sua precedente vita.E’ possibile resettare il Macbook e trovare la soluzione in un ripristino o re-installazione del sistema operativo “pulito” con le impostazioni di fabbrica. In questo articolo ti indicherò passo per passo come resettare Macbook, formattare il sistema e reinstallare il sistema operativo senza incontrare troppe difficoltà. Se seguirai tutti i procedimenti, potrai trovare la soluzione per il tuo amico di casa Apple.

Ci sono più modalità per resettare un Macbook, alcune possono garantire un mantenimento dei file o altre che addirittura eliminare tutti quelli presenti, perciò è importante scegliere quella più adatta alle esigenze e alle problematiche del proprio computer.

Puoi reinstallare OS X senza perdere i dati e le applicazioni che hai già scaricato in precedenza e per fare questo avrai bisogno di una connessione internet per reinstallare nuovamente, dal Mac App Store, il sistema operativo.

Altrimenti puoi ripristinare un backup, effettuato in una data precisa, di Time Machine e riportare il computer a quello stato.

Oppure resettare il Macbook con un’installazione “pulita”, formattando il disco del computer, dopo aver trasferito il file di installazione su una chiavetta USB, e reinstallare il sistema operativo con i dati di fabbrica.

Importante: resettare il tuo Macbook può contenere procedimenti che cancelleranno tutti i dati presenti nel disco rigido del computer, perciò è fondamentale salvare tutti i tuoi dati utili che potranno servire in futuro, che non intendi perdere e che meritano di essere salvati.

E’ necessario in questo caso essere prudenti, perciò assicurati di aver eseguito un backup per la sicurezza di tutti i file e delle cartelle personali.

Per farlo puoi utilizzare Time Machine, o ricorrere al “vecchio” metodo di esportare tutti i documenti e le informazioni su un hard disk esterno.

Affinché tu possa resettare il Macbook con un esito positivo, ti ripeto che, devi assicurarti di possedere, scaricandoli da internet (dal Mac App Store) o custodendoli su una chiavetta USB (sono necessari almeno 8GB liberi), i file di installazione di OS X.

Nella fase di avvio del Mac, tieni premuti i tasti cmd+r fin quando non comparirà il logo della “mela” e una barra di caricamento.

Dopo una breve attesa, si aprirà il menù di ripristino di OS X, qui dovrai scegliere se reinstallare OS X, che in questo caso verrà scaricato da internet e aggiornato; oppure ripristinare attraverso un backup di Time Machine, in modo che tutti i dati ritorneranno a come erano alla data del backup effettuato.

E’ vivamente consigliato scegliere la procedura più conforme alle necessità personali e alla gravità dei problemi che il Macbook presenta.

Se preferisci reinstallare OS X e resettare il Macbook, ma continuando a mantenere i tuoi dati, questa è la procedura da seguire.

Nel menù di ripristino di OS X dovrai semplicemente cliccare sulla voce “Reinstalla OS X” e successivamente cliccare per tre volte sulla voce “Continua”, dopodiché ti saranno indicate le condizioni di uso di OS X che dovrai accettare per proseguire e successivamente selezionare l’unità di memoria del computer dove indirizzare il sistema operativo.

Infine sarà necessario confermare la volontà di reinstallare il sistema, cliccando sulla voce “installa” e inserendo le credenziali di accesso, ovvero il tuo ID Apple.

Dopo aver effettuato tutti questi semplici passaggi, cio’ che resterà da fare sarà attendere con molta pazienza che venga effettuato il ripristino di tutto il sistema operativo.
La durata di tutto il processo per resettare il Macbook varia dalla velocità di download della connessione più circa venti o trenta minuti, insieme ad alcuni riavvii del computer.

Se invece hai deciso di adottare la procedura attraverso il backup di Time Machine, dovrai selezionare nel menù di ripristino di OS X la voce “Ripristina da backup di Time Machine”. A questo punto è necessario cliccare per due volte sul tasto “Continua” e indicare il disco di backup e la data del backup dal quale verranno recuperati i dati salvati in precedenza e ripristinati. Semplice ed efficace.

Ora ti illustrerò come resettare Macbook attraverso un’installazione pulita del sistema operativo OS X, con la quale formatterai il disco del tuo dispositivo Apple ripristinandolo allo stato di fabbrica. Esistono due tipologie di formattazione, una standard e una attraverso il sistema operativo contenuto su una chiavetta USB.

La formattazione standard è semplice e sicuramente il computer farà la maggior parte del lavoro. Come già illustrato in precedenza, riavvia (o accendi) il computer tenendo premuti i tasti cmd+r fino a quando non comparirà il logo della mela e una barra di caricamento sottostante.

Ora dovrai cliccare sulla voce Utility Disco dal menù che si è aperto e dopo aver selezionato, nella parte sinistra della finestra, il disco del tuo Macbook, clicca su Inizializza presente nella barra in alto.

Si aprirà una finestra, scegli il nome che vuoi assegnare all’unità e definisci la tipologia di sistema operativo da installare nella voce Formato cliccando su OS X esteso (journaled).

Mentre nella voce Schema clicca su Mappa Partizione GUID. Successivamente clicca sul pulsante Inizializza e poi su Fine per avviare definitivamente la formattazione del computer.

Procedi con cautela, in questo modo stai per resettare il Macbook e procedere alla cancellazione di tutti i dati presenti su di esso.

Dopo aver effettuato tutti i passaggi, chiudi l’Utility Disco e seleziona la voce Reinstalla OS X sempre dal menù di ripristino di OS X.

Procedi cliccando due volte consecutive sul tasto Continua e con la connessione internet attiva, aspetta che l’idendità del tuo Macbook venga verificata dai server Apple, infine accetta le condizioni d’uso di OS X cliccando sulla voce in basso “Accetto”.

Poi definisci il disco del tuo Macbook sul quale verrà reinstallato il sistema operativo e clicca sul pulsante Installa. Da questo momento dovrai aspettare che il Macbook si resetti e riporti le impostazioni del sistema allo stato di fabbrica. Tutto il processo può essere abbastanza lungo, il sistema operativo OS X verrà riscaricato da internet (in genere pesa 6GB) e successivamente reinstallato.

La seconda metodologia per come resettare Macbook è quella con i file di installazione del sistema operativo OS X salvati su un’unità di archiviazione USB.
Per farlo avrai bisogno del programma DiskMaker X che puoi trovarlo gratuitamente online e che consentirà di copiare i file per resettare il Macbook.

Collegati al sito internet di DiskMaker X e clicca sul tasto “download”, apri il pacchetto di fil dmg, copia l’icona del software nella cartella applicazione del tuo Macbook e in un attimo l’avrai installato.

Adesso avrai bisogno di scaricare OS X dal Mac App Store, apri lo store delle applicazioni e cerca quella più recente (ti ricordo che l’ultimo sistema operativo si chiama El Capitan), clicca su Scarica e successivamente su Continua.

Attendi affinché il download termini e inserisci la chiavetta USB sulla quale copierai i file di installazione del sistema operativo OS X. Apri DiskMaker X e clicca sulla versione del sistema che dovrà essere trasferito (El Capitan, Yosemite etc.), clicca su Use this copy e poi su An 8GB USB Thumb Drive, quindi seleziona la tua unità di archiviazione USB e fai click su Erase then create the disk e poi su Continue per avviare la formattazione dei dati presenti sulla chiavetta. Per terminare digita la password dell’amministratore del computer e avvia la copia dei file.

Una volta che tutto ciò sarà avvenuto, riavvia il tuo Macbook e tieni premuto il tasto alt mentre si sta avviando fin quando non compare un menù dove selezionerai l’unità da formattare per resettare il Macbook.

Seleziona la voce Install OS X, cioè la chiavetta USB con i dati del sistema operativo che hai precedentemente copiato, e aspetta che si apra il menù di ripristino di OS X.

Come già ti ho illustrato in precedenza, devi cliccare su Utility Disco, formattare il disco del tuo Macbook e avviare l’installazione della nuova copia di OS X sempre selezionando la voce Installa OS X dal menù di ripristino del sistema operativo di casa Apple.

Una volta effettuato uno di questi processi che ti illustravano come resettare il Macbook, dovrai avere un dispositivo come nuovo. In caso volessi venderlo, potresti fermarti qui e far configurare successivamente le impostazioni all’acquirente.

Invece se continuerai ad essere tu il proprietario, puoi procedere alla configurazione iniziale del sistema operativo. Non temere, attraverso i passaggi successivi, ti risulterà facile e abbastanza veloce.

Innanzitutto scegli la tua nazione di residenza, il layout che vorrai adottare per la tastiera ed effettua il collegamento alla tua rete wireless. Successivamente potrai scegliere se recuperare i dati da un backup precedentemente effettuato da Time Machine o reimpostare il Mac da zero, come nuovo e senza trasferire su di esso alcuna informazione.

Se scegli quest’ultima modalità e se hai salvato i tuoi dati su un hard disk esterno, ora potrai ricopiare in modo manuale le cartelle e i file. Successivamente, seleziona se vuoi abilitare o meno i servizi di localizzazione e inserisci i tuoi dati dell’account iCloud da utilizzare su OS X (in genere sono gli stessi dell’ID Apple).

Infine accetta, come al solito, le condizioni d’uso di OS X. Ecco, hai potuto finalmente resettare il Macbook che sarà ora nuovo, funzionante e pronto ancora a tutte le avventure.