Come velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan

Come velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan? La prima cosa da fare è verificare se il tuo Mac effettivamente supporta questo sistema operativo.

0
257

Quando si effettua un aggiornamento del sistema operativo Apple, può succedere che il Mac subisca un rallentamento generale. Oppure con il tempo, può accadere che le prestazioni del Mac abbiano un calo.Il nuovo sistema El Capitan è un’evoluzione molto importante del precedente Yosemite, perciò vale la pena installarlo per tenere aggiornato il Mac. Nel caso in cui si verifichino questi rallentamenti, è possibile effettuare una serie di operazioni e procedimenti per risolvere questo problema del rallentamento. Come velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan? Segui questi consigli e lo scoprirai!

La prima cosa da fare per capire come velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan è verificare se il tuo Mac effettivamente supporta questo sistema operativo.

Infatti non tutti i modelli sono ottimizzati per funzionare con El Capitan. Solo quelli che sono stati fabbricati da metà 2007 in poi supportano il nuovo aggiornamento di Apple.

Nel caso in cui il tuo Mac fosse precedente a questa data, dovrai necessariamente installare Yosemite o addirittura un sistema ancora più vecchio.

Oppure potresti considerare l’idea di cambiare qualche componente hardware, oltre a potenziare la RAM. Una cosa è certa: acquistando un nuovo Mac non avresti alcun tipo di problema.

Se il tuo computer è successivo al 2007, ma hai comunque bisogno di velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan, puoi iniziare disabilitando FireVault. Si tratta di una funzione di protezione attivata di default sui Mac con sistema operativo El Capitan.

Anche se la crittografia del disco rigido è utile per avere una maggiore sicurezza, nello stesso tempo può essere motivo di rallentamenti delle prestazioni del Mac.

Perciò ti conviene disattivare questa opzione e vedere se in questo modo riesci a risolvere il problema. Vai quindi su Preferenze di Sistema e seleziona Sicurezza e Privacy. Qui dovrai spuntare FireVault per disabilitare la funzione. Quindi riavvia il Mac per rendere attiva la procedura.

Disabilitare widget ed estensioni.

Anche se il tuo Mac supporta El Capitan, ma magari non è proprio recentissimo, potresti comunque avere qualche piccolo problemino di lentezza. Puoi provare a migliorare la situazione, disabilitando widget ed estensioni.

Questi componenti aggiuntivi costringono il Mac ad aggiornamenti continui, come ad esempio nel caso di widget per il meteo, per la borsa o anche quelli dei social network.

Il consiglio è quindi di disabilitare questi componenti dal Centro Notifiche. Il Mac così avrà meno cose da fare e quindi sarà più veloce. Vai su Preferenze di Sistema e seleziona la parte relativa alle Estensioni. Scegli quali sono i widget e le estensioni di non necessaria importanza e spuntale.

Pulendo il Centro Notifiche guadagnerai in prestazioni e chiarezza della visualizzazione.

Un altro modo per velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan è eliminare tutti gli Elementi di Login. In questo modo si evita che questi programmi si avviino automaticamente all’accensione del Mac.

Apri quindi Preferenze di Sistema e seleziona il tab Utenti e Gruppi. Poi clicca su Elementi di Login. Troverai in questo menù tutte le applicazioni che si aprono automaticamente all’avvio del tuo Mac. Spunta tutte quelle che risultano attive e clicca sul trattino in basso per eliminarle. In questo modo potresti guadagnare in velocità nell’accensione.

Anche la pulizia del dock è molto importante per capire come velocizzare il Mac lento con OS X El Capitan. Avere troppe applicazioni contemporaneamente attive ruba parecchia CPU. I puntini luminosi sotto le icone indicano che l’applicazione è attiva. Più puntini troveremo, più applicazioni saranno aperte. Chiudi quindi tutte le applicazioni aperte con il tasto destro e clicca su Esci.

Vedrai che la situazione migliorerà notevolmente.

Gli effetti di trasparenza presenti su El Capitan sono molto suggestivi, ma nello stesso tempo succhiano memoria preziosa al sistema. Questi effetti sono una delle cause di rallentamento del Mac perchè richiedono maggiore alimentazione.

Elimina quindi questi effetti per vedere se in questo modo riesci a recuperare un po’ di potenza. Apri Preferenze di Sistema e scegli Accessibilità. Quindi clicca sull’opzione Riduci la trasparenza per disattivare questi effetti.

 

Soprattutto se hai da poco acquistato un Mac, la curiosità può essere fatale per le prestazioni del dispositivo. La voglia di sperimentare nuove applicazioni ti induce a installarne molte, a volte anche inutili.

L’App Store poi, spesso rilancia offerte a prezzi scontatissimi, e questo è un incentivo ad acquistare applicazioni solo per la voglia di provarle. Ma con il tempo, il nostro hard disk si riempie di file e documenti che alla lunga occupano molta memoria.

Avere un hard disk stracolmo induce il Mac a fare molta fatica per funzionare correttamente.

Ti conviene quindi valutare bene quando decidi di installare un’applicazione se questa effettivamente ti è utile. Nello stesso tempo, periodicamente imponiti di fare una cernita di quelle che hai installato nel Mac, per capire se ce ne sono alcune che non utilizzi e di cui puoi fare a meno.

Aprendo il Launcher, avrai una panoramica completa di tutte le applicazioni presenti sul tuo Mac e potrai fare una valutazione di ognuna di esse. Per eliminare una applicazione, hai due possibilità. Puoi cliccare su di essa con il tasto sinistro del mouse e trascinarla nel Cestino.

Poi clicca col tasto destro sull’icona del Cestino e fai Svuota per eliminare definitivamente tutto il suo contenuto. Oppure dal Launcher, tieni premuto il tasto sinistro su una finestra. Apparirà una X in alto a sinistra sull’icona dell’App. Cliccando su questa X potrai eliminare definitivamente l’applicazione dalla memoria del tuo Mac. Effettua la stessa operazione per tutte le applicazioni che vuoi cancellare.

In alternativa, esistono diverse applicazioni scaricabili dall’App Store, alcune gratuitamente, che servono a cancellare ogni traccia delle applicazioni dal Mac, compresi i file di sistema e altri file residui che si creano durante l’installazione delle app. Uno di questi programmi per eliminare file e app è Macbooster 3.

Fai solamente attenzione a non installare plugin e programmi sponsor, altrimenti continuerai ancora a riempire inutilmente la memoria del tuo Mac e a rallentarne notevolmente le prestazioni.

 

Infine è necessario spendere due parole sull’applicazione Mail. L’ultimo aggiornamento di El Capitan ha dovuto risolvere diversi bug su questa applicazione di posta elettronica. Verifica quindi nel Monitoraggio Attività la richiesta di memoria da parte di Mail.

Se questa ti sembra davvero eccessiva, è consiglibile cancellare il file Log relativo all’app. Salva prima il file, in modo da avere la possibilità di ricorrere al backup in caso qualcosa andasse storto. Poi apri ~/Library/Containers/com.apple.mail/Data/Library/Logs/Mail/ e cancella ogni file di Log che troverai. A questo punto dovrai riavviare il Mac e contrallare di nuovo sul Monitoraggio Attività la situazione.

Per un utilizzo ottimale di CPU da parte di Mail, non dovrai avere valori superiori al 5% sul Monitoraggio Attività. In caso contrario, l’unica soluzione è cambiare programma per la posta elettronica fino al prossimo aggiornamento di Apple per quanto riguarda i file Log di Mail.