Quante mail riceviamo ogni giorno e quante ne rimangono lì, totalmente inutilizzate, ad occuparci memoria e spazio.Io utilizzo Gmail e scambio numerose mail ogni giorno con molti colleghi e collaboratori, messaggi che spesso contengono allegati abbastanza pesanti.
Gmail offre ai suoi utenti una memoria della casella di posta di circa 7Gb, estendibile a 15 Gb attraverso un aggiornamento a pagamento.

Io, come molti di voi, ho la memoria base, che spesso si riempiva in una sola settimana e poco più. In questi casi rischiavo di non ricevere e-mail importanti ed allora mi sono informato su:

Come cancellare mail Gmail in modo automatico

Come cancellare mail Gmail
Scegliere di cancellare le mail in maniera automatica è un metodo giusto per tenere la propria casella pulita ed ordinata.

Ci sono molti siti e molti blog sul come cancellare mail Gmail in modo automatico, ma spesso gli articoli sono lunghi e noiosi, quindi qui proverò ad essere chiaro e sintetico.
Gmail ha infatti uno script capace di spostare in maniera automatica le mail dalla cartella di posta di ricezione al cestino. Questo script è disponibile su Google Drive.

E’ molto facile pianificare l’operazione di eliminazione automatica delle mail, ma dobbiamo fare attenzione ad eseguire ogni passaggio con molta attenzione.

Nel primo step creeremo un filtro in Gmail

dove indicheremo le principali mail dei siti di cui non desideriamo che i messaggi rimangono per lungo tempo, come le notifiche dei social network o delle newsletter. Dobbiamo contrassegnare i messaggi che non vogliamo più con l’etichetta “delete me”.

Questa operazione è facile, ma la prima volta può creare qualche problema. Questo è un articolo sul come cancellare mail Gmail in modo automatico e non mi dilungherò sui filtri, ma qualora troviate problemi, leggete la comoda guida di Google sull’applicazione dei filtri.
Per quanto ci riguarda possiamo anche inserire l’oggetto delle mail che vogliamo modificare.

Queste operazioni devono essere eseguite in impostazioni schede filtro, e possiamo sia creare il filtro da soli, sia reindirizzare i messaggi verso un altro indirizzo mail.
Una volta terminata questa fase, è necessario andare sulla pagina per creare lo script di Google: se come me non siete pratici non disperate perché troveremo diversi link con lo script già pronto da incollare.

Questo procedimento si compone di quattro passaggi fondamentali: creare un nuovo progetto, incollare lo script, salvarlo ed eseguirlo attraverso il tasto apposito “esegui script”.
Attraverso questa operazione è possibile non solo eliminare automaticamente i messaggi, ma anche spostarli automaticamente dentro cartelle prestabilite, nei giorni che preferiamo.