E’ molto comodo poter guardare dei video online sul vostro dispositivo Android, ma se un giorno non avrete internet, come farete a vedere i vostri telefilm preferiti? Ovviamente è utile sapere come scaricare video con Android, per poter salvarli sul vostro apparecchio e guardarli in ogni momento, anche lontani dall’internet. Qui di seguito, dunque, vi elenchiamo 3 tra i più semplici metodi per scaricare video su un dispositivo Android.

1)La prima delle soluzioni vi permetterà di scaricare programmi esterni al Play Store. Però prima di scaricare utilizzando questi programmi esterni, bisognerà impostare l’ Android in modo adeguato. Sul vostro dispositivo andate su “Impostazioni”, trovateci la sezione “Sicurezza”, e quindi cercate il pulsante “Sorgenti sconosciute”. Una volta trovata questa opzione dovrete metterci la spunta per permettere al dispositivo di installare dei programmi esterni al Play Store.

Come scaricare video con Android
Dunque dovrete trovare un’applicazione esterna al Play Store per scaricare i video. Ce ne sono molti in giro (AVD Download, Torrent App, ecc.), ma bisognerà essere davvero attenti affinché siano privi di malware o virus di sorta. Il file dell’applicazione da installare deve avere l’estensione .apk.

Quando scaricherete l’applicazione nella sezione Download, dovrete prima controllarla per bene utilizzando l’antivirus sul vostro Android, e solo una volta sicuri che il file sia pulito, procedete a installare l’applicazione sul dispositivo.
Una volta installata, potrete procedere a utilizzare l’applicazione scaricando i video che volete guardarvi senza lo streaming.

2)Se non sapete come scaricare video con Android, ma avete a disposizione un computer, potete dapprima scaricare i video sul vostro computer. Per farlo esistono molti servizi web online, dei componenti aggiuntivi per i browser, e anche programmi gratuiti scaricabili sul PC utilizzando i quali potrete scaricare i file video (per esempio i vari programmi di torrent). Tenete però bene in mente che i dispositivi Android leggono unicamente i file video con estensioni .MP4 e FLV. Quindi, se vi capitasse di scaricare un file con un’estensione diversa, sarà necessario convertirlo (utilizzando programmi appositi da scaricare sul PC) prima di passare al passo successivo.

Una volta scaricato (o convertito il file), non vi rimarrà altro da fare, se non collegare il dispositivo Android al PC utilizzando un cavo dato in dotazione. Una volta collegato, vi apparirà la schermata con le varie cartelle presenti sul dispositivo. Dovrete dunque aprire la cartella in cui volete posizionare il file scaricato, e trascinarlo in questa. Si avvierà dunque il processo di trasferimento, che potrebbe durare alcuni minuti a seconda della dimensione del file da trasferire.
Una volta trasferito, scollegate l’Android e spegnetelo. Quando lo riaccenderete, potrete trovare il file scaricato nella cartella dove lo avete posizionato, e gustarvi il video.

3)Play Store è l’opzione adatta per chi non sa come scaricare video con Android, e non vuole avere alcun rischio di sorta.
Su Play Store potrete trovare una vasta gamma di applicazioni utili al vostro fine, ma molti di essi non vi aiuteranno a scaricare video da siti diversi da quello di Youtube. Questo perché le applicazioni ufficiali dello Play Store non sempre sono pensate per permettervi di scaricare video da altri siti (per le condizioni d’uso). La nota positiva è che tutte le applicazioni presenti su Play Store sono ufficiali e sono sicuramente privi di malware e virus.
Dunque, scegliete un programma, scaricatelo, e installatelo. Il resto è davvero semplice, perché sarà il programma a guidarvi passo dopo passo.