Entrare in modalità provvisoria su Android

Per entrare in modalità provvisoria su Android è sufficiente premere il pulsante di accensione fino a quando non compaiono le varie indicazioni.

0
60

Entrare in modalità provvisoria su Android., analogamente a quanto succede con i sistemi operativi Windows, è utile per tutti i casi in cui ci siano problemi di funzionamento del sistema, blocchi, rallentamenti, riavvii continui, segnali di instabilità del sistema, o comunque laddove vi sia la necessità di risolvere qualche problema di funzionamento o anomalie più o meno gravi.

Entrare in modalità provvisoria su Android

Avviando i dispositivi in modalità provvisoria se ne può testare il funzionamento a livello hardware con la configurazione base, potendo quindi abbastanza agevolmente stabilire se i problemi che si presentano durante il normale funzionamento siano da imputare a problemi di origine software e, nel caso, intervenire cercando di disinstallare le app che rendono instabile il nostro dispositivo.

Avviare il sistema in modalità provvisoria

Ogni qualvolta che il nostro dispositivo basato su Android si blocca o funziona male, ogni volta che presenta dei malfunzionamenti o magari si riavvia da solo, la modalità provvisoria è certamente uno strumento che può aiutarci a risolvere un buon numero di questi problemi poiché, come accade anche su altre piattaforme, ci permette di avviare il sistema operativo come se fosse appena installato, come se fosse il primo avvio di sistema, senza caricare app esterne, caricando cioè il minimo indispensabile per il funzionamento del sistema.

Questo è molto utile quando si vuole, per esempio, fare un test di funzionamento per capire se eventuali errori sono di origine software o hardware e, nel caso, poter disinstallare qualche app che può essere responsabile di questo tipo di inconvenienti, o per poter efficacemente debellare un virus, o nel caso in cui sia necessario liberare spazio se si dovesse notare la memoria totalmente occupata da dati, condizione, questa, che può essere banalmente responsabile di varie anomalie e di instabilità del sistema operativo.

Procedura standard per entrare in modalità provvisoria su Android

Per entrare in modalità provvisoria su Android, seguendo la procedura standard, è sufficiente premere il pulsante di accensione fino a quando non compaiono le varie indicazioni.

Bisogna tenere premuto sulla voce relativa allo spegnimento o al riavvio del telefono e a questo punto comparirà un messaggio che ci chiederà la conferma per entrare in modalità provvisoria. Dato il consenso, il dispositivo si avvierà in modalità provvisoria (e comparirà una scritta sul display che ci avviserà che Android sta funzionando in modalità provvisoria).

Tuttavia, a seconda dei modelli di smartphone o tablet, vi possono essere procedure diversificate. Un altro modo piuttosto comune di entrare in modalità provvisoria su Android è il seguente: spegnere il dispositivo, riaccenderlo tenendo premuto il pulsante power e una volta comparsa la schermata con logo tenere premuti contemporaneamente i tasti volume su e volume giù fino a quando il dispositivo non si avvia in modalità provvisoria.

Altre procedure per entrare in modalità provvisoria su Android

Vi sono poi ulteriori varianti delle modalità di entrata in modalità provvisoria sui sistemi Android a seconda dei modelli. Vediamoli brevemente:

  • Per i modelli LG è necessario accendere il dispositivo tenendo premuti contemporaneamente il tasto di accensione e il tasto volume giù.
  • Per i modelli Motorola è necessario riavviare il dispositivo premendo contemporaneamente il tasto di accensione e il tasto menu.
  • Per i modelli HTC è necessario accendere il dispositivo tenendo premuti il tasto di accensione e il tasto volume giù./li>
  • Per i modelli Samsung è necessario accendere il dispositivo tenendo premuto il tasto di accessione fino alla comparsa del logo Samsung sul display, rilasciare il tasto di accensione al comparire della scritta e quindi premere il tasto volume giù fino a quando non apparirà un messaggio di conferma per avviare in modalità provvisoria.

Per riportare il dispositivo al funzionamento in modalità standard sarà poi sufficiente un semplice riavvio lasciando caricare il sistema normalmente.

Entrare in modalità provvisoria su Android è un’ottima opzione per fare un test di funzionamento e, laddove necessario, disinstallare app che rendano il sistema instabile o semplicemente per liberare spazio trasferendo degli archivi su PC tramite cavo USB, cosa che può risultare difficoltosa in modalità standard se la memoria è piena fino all’ultimo bit. Un’utilità per tutti quei casi in cui il nostro dispositivo Android manifesti problemi di instabilità o malfunzionamenti dovuti il più delle volte a delle applicazioni che funzionano male.

È bene tener presente che non sempre si riesce a capire al primo tentativo quale app possa generare il problema, quindi a volte può essere necessario procedere per tentativi.

È buona norma cercare di ricordare quali sono le ultime app installate in ordine di tempo, poiché disinstallando per prime le app installate più di recente possiamo avere più possibilità di individuare più rapidamente l’applicazione da disinstallare dal sistema per ripristinare le corrette funzionalità del sistema Android in uso sul nostro dispositivo, senza magari rischiare snervanti perdite di informazioni.