È successo anche a te che lo smartphone abbia cominciato a perdere colpi?Prima era semplicemente un po’ rallentato, poi le app hanno cominciato ad avere qualche problemino, fino a spegnersi da sole?Anche semplicemente fare una chiamata è un’impresa titanica, e magari il navigatore va in crush proprio mentre guidi verso il colloquio di lavoro della tua vita? Insomma, il cellulare sembra non funzionare più, ma probabilmente è qualche confitto di software o qualche virus a rallentarlo così, e la soluzione è tutto sommato semplice e rapida: devi eliminare tutto ciò che hai installato o salvato in seguito all’acquisto; in pratica, il cellulare deve tornare come nuovo.Come si fa? Niente di complicato, vediamo come reset Samsung.

Prima di tutto salveremo tutti i dati presenti sul cellulare, ossia eseguiremo un backup di documenti più o meno importanti, foto, video, rubrica, insomma tutto. Poi riporteremo il cellulare a quelle che si chiamano impostazioni di fabbrica, e alla fine recupereremo i dati, ma vedremo anche come fare a impostare il dispositivo come se fosse nuovo. Questo procedimento richiede precisione, perché se si perdono i dati non li si recupera più, ma non è complicato.

Tutto ciò che ti serve per resettare cellulare Samsung si trova nel menu impostazioni. Nel caso invece in cui il cellulare sia proprio impallato, bloccato, non si accenda più, esiste un altro procedimento, e vedremo anche questo. Partiamo però dalla procedura standard, che nella maggior parte dei casi è sufficiente.

In ogni caso prima di fare qualsiasi cosa ti consiglio di provare a effettuare una scansione con uno degli antivirus Android: se il rallentamento del tuo smartphone è dovuto a un virus o a un altro tipo di malware, questa operazione sarà sufficiente e non sarà necessario procedere al reset. Esistono pochi antivirus Android, tra cui i più famosi sono Avast e Avira.
Se non funziona, procedere con backup e reset.

Innanzitutto eseguire il backup dei dati

Il primo fondamentale passaggio è quello di salvare tutti i messaggi, le foto, la rubrica, e anche le app scaricate in seguito all’acquisto. In altre parole, devi eseguire un backup di tutti i tuoi dati, in modo da poterli recuperare una volta finito di resettare il telefono.

Il backup può avvenire sia in locale che online. In locale significa che i dati vengono salvati nella memoria dello smartphone oppure nella microSD, e in questo caso ti consiglio comunque di trasferirli su PC; per un backup online esistono molti servizi Google gratuiti.

Le applicazioni per il backup che mi sento di consigliarti sono Titanium Backup e Easy Backup & Restore. Si tratta di applicazioni gratuite, anche se la prima ha una versione a pagamento con alcune funzionalità aggiuntive. Titanium Backup è la app più completa, sicuramente la migliore, ma ha senso usarla se si ha precedentemente modificato il cellulare in root.

La modifica in root è quella che permette di accedere al codice sorgente, ossia a un livello più profondo del sistema operativo, solitamente inaccessibile.

Lo si fa per avere una maggiore personalizzazione del telefono, ma spesso si fuoriesce dalla garanzia quindi molti non effettuano questa modifica. Per chi non avesse modificato il cellulare in root, ha più senso usare Easy Backup & Restore, che non permette di salvare applicazioni e impostazione, ma comunque la rubrica è salva, insieme a SMS e MMS, e si conservano anche i segnalibri, il calendario e il registro delle chiamate.

A questo punto effettua un backup sul PC, ossia trasferisci sul computer i dati che con le precedenti applicazioni hai salvato sulla memoria del cellulare o sulla microSD. Se li hai salvati sulla scheda SD questo passaggio non è fondamentale, ma nel resettare il cellulare è possibile resettare anche la microSD, e se la resetti per sbaglio perdi tutti i tuoi dati.

Quindi mettili al sicuro sul PC. ll modo più semplice è usare un cavetto, ma esistono programmi che permettono di trasferirli anche in maniera diretta, per esempio Samsung Kies o Samsung Smart Switch.

Il Backup di Google userai Google Drive e Google Foto. Per farlo devi verificare, alla voce Account del menu Impostazioni di Android, che i tuoi dati come il calendario, i dati delle app, e anche i contatti, siano sincronizzati nel tuo account Google.

Se non lo sono, nel menu Impostazioni seleziona il logo Google e poi il tuo indirizzo Gmail per sincronizzare i dati. Verifica inoltre che le tue foto e i tuoi video siano tutti salvati anche in Drive.

Se non lo sono ancora, nella app Google Foto seleziona il menu Impostazioni e da qui l’opzione Backup e Sincronizzazione, che deve essere impostata su ON. Le Dimensioni caricamento devono essere impostate su Alta qualità. Non ti preoccupare per lo spazio occupato, infatti fino a 16MB di foto e 1080p di video Google Drive è gratuito.

L’unico a rimanere fuori dal backup con i metodi precedenti è Whatsapp (e simili). Per questo, è possibile nell’applicazione optare per un salvataggio automatico delle conversazioni in cloud: se l’opzione non è attiva, attivala. Eventualmente salva le tue chat esternamente.

Ora puoi resettare Android

Adesso che hai salvato tutti i tuoi dati, puoi resettare cellulare Samsung con Android. Partendo sempre dal menu Impostazioni, vai a selezionare la voce Backup e ripristino>Rispristino dati di fabbrica>Ripristina telefono>Cancella tutto. È qui che puoi decidere se cancellare anche i dati conservati sulla microSD flaggando la relativa casella.

Non è obbligatorio, dipende dalle tue necessità. Attenzione però a un dettaglio: dopo che avrai resettato Android, se hai usato una funzione di cifratura dei dati non avrai più accesso ai file criptati presenti nella SD.

Il cellulare si spegnerà a riavvierà da solo, e questo dovrebbe richiedere qualche secondo, al massimo un paio di minuti.

Quando si avvierà, lo smartphone sarà letteralmente come nuovo, quindi ti chiederà di seguire la procedura iniziale di configurazione di Android, così come era successo quando lo hai comprato. Dovrai scegliere la lingua desiderata e impostare i tuoi vari account, quindi dovrai essere connesso a una rete wireless.

Qui potrai anche decidere se recuperare i dati salvati in precedenza oppure no, e dunque avere il cellulare come nuovo.

Se il cellulare android è bloccato: l’hard reset

Se il tuo telefono si è bloccato e non si accende più, dovrai salvare i dati direttamente su PC tramite cavetto dati perché le altre opzioni di backup non saranno disponibili, e poi dovrai procedere con l’hard reset.

Quando il sistema operativo non si avvia, è possibile accedere alla Recovery, un software esterno al sistema operativo attraverso il quale è possibile effettuare alcune operazioni tra cui il reset allo stato di fabbrica. In questo caso parliamo di hard reset. È necessario che il cellulare sia spento.

Se non si spegne, rimuovere la batteria e reinserirla, oppure forzare lo spegnimento con una combinazione di tasti che varia a seconda del modello e si può trovar esu internet.

A cellulare spento, l’accesso alla Recovery avviene tramite una combinazione di tasti che potrebbe variare, ma che comunemente è Volume +, Power e Home. Tenendoli premuti dovrebbe comparire la schermata di Recovery, all’interno della quale sarà possibile spostarsi e selezionare le voci sempre utilizzando dei tasti: Volume – per spostarsi, e Power per selezionare le voci.

A questo punto andare su wipe data/factory reset e selezionarlo: si aprirà una schermata con alcuni No e uno Yes. Selezionare lo Yes e poi la voce reboot system now. Il cellulare si avvierà e, come nella procedura standard, sarà necessario selezionare la lingua desiderata e fare gli altri passaggio già descritti.

Ricapitolando, vediamo come reset Samsung con Android per riportarlo alle impostazioni di fabbrica.
1. Salvare tutti i dati, ossia eseguire un backup, sia in locale che online

2. Trasferire su PC i dati salvati in locale

3. Andare sul menu Impostazioni ed eseguire il reset del sistema operativo ed eventualmente della scheda SD

4. Se il cellulare fosse bloccato, usare la procedura di hard reset, ossia salvare i dati sul pc con un cavetto, aprire la Recovery e lavorare da lì

5. Al riavvio del dispositivo, seguire la procedura iniziale di configurazione del dispositivo

L’intero procedimento nel reset Samsung è semplice se si seguono queste indicazioni. In bocca al lupo.

Leggi anche:

Collegare smartphone a pc usb: procedura completa

Come resettare Samsung Galaxy S3

Tablet Samsung