Ti sarà capitato sicuramente, almeno una volta, di trovare delle promozioni telefoniche, sia per fisso che per mobile, molto interessanti non fornite però dal tuo attuale gestore telefonico. In questi casi, la tentazione al cambiamento del gestore telefonico aumenta decisamente, anche poiché molte delle più allettanti offerte sono proposte esclusivamente per il passaggio da un altra compagnia. Però forse non sai come fare o quali possono essere gli inconvenienti legati al passaggio, pertanto, se sei alla ricerca di chiarimenti, ecco a te spiegato al meglio come cambiare gestore telefonico.

Iniziamo parlando del cambio di gestore per telefonia mobile. Le migliori promozioni riguardo i potenziali acquirenti sono molto diffuse nella telefonia mobile. Non è affatto raro infatti di trovare promozioni esclusive per il cambio di operatore, o di ricevere direttamente chiamate dai call center per proporti il ritorno ad una compagnia magari appena cambiata.

In quest’ultimo caso il passaggio di operatore è molto semplice, poiché ti basterà riferire ogni informazione relativa della tua SIM all’operatore per avviare il passaggio. In questo caso, il tutto sarà svolto per vie telematiche l’operatore umano ti dirà tutto ciò che è necessario per come cambiare gestore telefonico, e la nuova SIM, ed annesso contratto, ti saranno spediti mediante il corriere.

Il discorso è diverso se non hai ricevuto alcuna diretta promozione, ma vuoi attivarti tu stesso per effettuare il passaggio. In questo caso dovrai recarti presso un qualsiasi centro di vendita dell’operatore da te ricercato.

Qui potrai comodamente risolvere ogni dubbio e porre qualunque domanda inerente alle promozioni agli appositi commessi. Una volta trovata la promozione ideale, la quale ti consiglio di visionare precedentemente sui siti web dei vari gestori telefonici, basterà davvero poco per avviare il passaggio telefonico.

L’operatore di chiederà dati come il codice fiscale, un documento di riconoscimento e vari dati inerenti la SIM, come il numero associato, l’operatore attuale ed il codice di serie scritto su di essa, tutte operazioni che potrai svolgere direttamente nel centro di servizio. Una volta avviato il passaggio passeranno alcuni giorni lavorativi, i quali, una volta terminati, sarai informato da un SMS che ti indicherà il giorno in cui avverrà il passaggio definitivo.

Ci tengo a concludere con il precisarti che in questi passaggi il credito residuo verrà trasferito nella nuova SIM assieme al tuo numero, il quale non verrà in alcun modo modificato.

Passiamo ora come cambiare gestore telefonico per linea fissa. Date le miriadi di chiamate che probabilmente ricevi quotidianamente da operatori volenterosi di farti cambiare operatore, il discorso si semplifica poiché non dovrai muoverti di casa per cambiare gestore telefonico poiché basterà dare tutte le informazioni necessarie all’operatore per avviare il passaggio.

Il tutto ovviamente con mantenimento del proprio numero. Attenzione però ad un dato essenziale per questo passaggio e cioè il codice di migrazione, un codice unico per ogni cliente, essenziale per effettuare un cambio gestionale. Questo dato lo potrai richiedere semplicemente con una chiamata al tuo attuale gestore o cercandolo nei dati aggiuntivi di una delle bollette telefoniche ricevute. Nel caso comunque in cui non si dovessero ricevere promozioni, ti basterà chiamare i numeri dei vari servizi clienti per ottenere un paritetico servizio.

Concludo aggiungendoti il fatto che ogni operazione oggigiorno può anche esser svolto online, le quali però necessitano un po’ di destrezza informatica in più.

Con ciò abbiamo concluso, e spero tu possa aver risolto ogni dubbio, un ultimo accorgimento sul come cambiare gestore telefonico, è di leggere bene e stare attento al contratto e alle varie firme che ti verranno fatte porre su di esso.