Il tuo smartphone è ormai diventato un vero e proprio archivio di dati e di numeri di telefono e vorresti sapere come esportare rubrica Android sul tuo computer per evitare che vadano persi in caso di guasto improvviso o peggio ancora qualora dovessi perdere il telefono? Oppure hai appena acquistato un nuovo smartphone e vorresti copiare tutti i dati che avevi memorizzato sulla rubrica di quello vecchio per poter continuare a utilizzare i numeri senza dover effettuare il noioso lavoro di riscriverli a mano uno per uno? Bene, io sono qui per aiutarti in questa procedura e vedrai che leggendo questa breve guida ti chiarirai le idee e riuscirai a mettere in salvo tutti i tuoi contatti.

Leggi anche:

Icon pack per Android: elenco dei migliori

Come installare file apk su android in modo semplice e veloce

Come togliere un virus dal cellulare Android: cosa fare

Esportare rubrica Android: come

Con questo tutorial mi prefiggo proprio di insegnarti passo passo tutta la procedura che ti permetterà di capire come fare per esportare la rubrica da uno smartphone a un altro, da uno smartphone a un tablet o da uno smartphone a un computer. Del resto, si tratta di una procedura talmente semplice che chiunque potrebbe riuscirci senza alcuna difficoltà.

Ti insegnerò a trasferire gli stessi contatti anche sulla tua sim, in modo tale che gli stessi restino memorizzati su due supporti, memoria del telefono e scheda sim, riducendo notevolmente il rischio di poter perdere qualche contatto importante.

Ti voglio suggerire inoltre come poter sincronizzare i contatti della tua rubrica Android direttamente con il tuo account Gmail. Con questo sistema avrai un backup automatico di tutte le informazioni e di volta in volta potrai tenere memorizzati i nuovi dati in questa sorta di copia di sicurezza che ti sarai andato a creare. Avrai inoltre il vantaggio di poter avere a disposizione online la tua rubrica e di poterla consultare in qualsiasi momento dovessi trovarti ad averne bisogno.

 

Guarda le offerte imperdibili di oggi

Componenti Telefonia Notebook Software
Stampanti PC fissi GPS Periferiche

L’aspetto positivo di tutte queste procedure che vado ad illustrarti su come esportare rubrica Android sta nel fatto che non avrai bisogno di alcuna applicazione esterna e ciò significa che i tuoi dati resteranno sempre al sicuro perché sarai sempre e solo tu a gestirli. In effetti quando si vanno a scaricare delle applicazioni per la gestione dei contatti occorre prestare molta attenzione, perché si potrebbe rischiare una manipolazione dei dati, soprattutto se la provenienza dell’app stessa non è sicura.

Ricordati sempre che indirizzi e-mail e numeri di telefono potrebbero essere rubati e utilizzati in modo improprio. Per tale ragione finché ci si può muovere senza applicazioni o programmi terzi è questa la cosa migliore da fare.

Dopo averti illustrato brevemente gli argomenti di cui andrò a parlarti in questa guida, voglio ora entrare nel vivo dell’argomento. Voglio permetterti di imparare in poco tempo come esportare la rubrica Android e sono certo che se mi presterai solo un po’ della tua attenzione, riuscirai tranquillamente a mettere in pratica le indicazioni che sto per darti.

Come esportare rubrica Android su SIM

L’opzione relativa all’esportazione dei propri contatti dalla memoria dello smartphone alla SIM è normalmente inclusa nel telefono. Se il tuo smartphone però non ti dà in automatico questa possibilità puoi sempre ricorrere a un’apposita App. Una delle migliori in circolazione al momento è Copy to Sim Card, disponibile per il download e l’utilizzo gratuito direttamente da Google Store. L’App in questione ti permette, seguendo il menu intuitivo, di andare a selezionare soltanto quei contatti che vuoi esportare, o in alternativa tutti i contatti presenti.

Come esportare Rubrica Android in file di formato VCF

Se ti trovi a dover esportare la rubrica Android in file di formato VCF significa che devi esportare i tuoi contatti dal cellulare al computer o a un altro dispositivo, quale può essere un tablet o un secondo smartphone. Innanzitutto devi sapere che lo stesso telefono ti mette a disposizione una funzione che ti consente abbastanza rapidamente di esportare i contatti in file VCF. Quello che dovrai fare tu sarà semplicemente andare a cliccare dove ti indicherò io, per avviare tutta la procedura.

Tieni presente che il formato VCF è il migliore che tu possa scegliere per il salvataggio delle informazioni contenute nella rubrica. Si tratta infatti di un formato pressoché universale, che viene riconosciuto dai vari Outlook, Apple Mail e tutti i principali client di posta elettronica. Lo stesso è inoltre compatibile non solo con Android ma anche con iPhone. La procedura di esportazione potrebbe risultare leggermente diversa a seconda del tipo di smartphone che utilizzi. Normalmente è sufficiente andare a cliccare sul menu in alto a sinistra, laddove sono i tre puntini (…) e scegliere la voce Importa/Esporta.

Per alcuni telefoni, i Samsung in particolare, la procedura potrebbe risultare leggermente più complessa. In alcuni casi, infatti, ti potrebbe essere richiesto di accedere prima ai contatti della tua rubrica e poi da qui dovrai andare a cliccare sul menu a tendina. Ti compariranno una serie di voci, riferite a tutto ciò che puoi fare con i dati presenti nella tua rubrica, come condividere un numero in forma di biglietto da visita, inviarlo via e-mail, effettuare il collegamento con Google o procedere all’esportazione dello stesso. In questo caso tu dovrai scegliere quest’ultima opzione ed ecco dunque che ti verrà chiesto dove vuoi andare ad esportare la tua rubrica Android. Le opzioni sono la SIM, la scheda SD oppure la memoria USB.

Più avanti ti ho spiegato nello specifico come esportare rubrica Andtroid su SIM. Per ora voglio dirti che la scelta tra scheda SD e memoria USB è strettamente legata alla configurazione stessa del tuo smartphone. Se infatti quest’ultimo non è dotato di una memoria espandibile dovrai ricorrere a una terza opzione, che è quella di salvare il tutto direttamente sull’archivio interno del telefono. Una volta effettuate le tue valutazioni in merito a questa scelta e fornita l’indicazione al tuo telefono non ti resta altro da fare che attendere l’avanzamento della procedura di esportazione. Il tempo richiesto per l’espletamento della procedura in questione sarà legato ovviamente al numero di contatti che avevi memorizzati nella tua rubrica.

In ogni caso mentre il telefono lavora puoi comunque continuare ad utilizzarlo, tenendo sempre sotto controllo che l’esportazione avanzi. Detto ciò, una volta terminata la creazione dei file VPF il tuo compito sarà quello di andare ad esportarli su un dispositivo terzo. Prima di procedere la cosa migliore da fare è quella di mettere al sicuro i tuoi dati andando ad inviare una copia della rubrica anche alla tua e-mail.

Per farlo ti conviene scaricare un apposito file manager, che puoi trovare anche all’interno dell’Apple Store. Un esempio fra tutti è Es Gestore File. Se invece non vuoi scaricare altre App sul tuo computer puoi utilizzare degli appositi servizi online, quale ad esempio Dropbox, per tenere archiviati tutti i tuoi dati nel cloud storage. Ora che sei sicuro di avere anche un backup dei tuoi contatti, puoi procedere con l’effettiva esportazione degli stessi su un nuovo dispositivo. Per l’esportazione andrai ad utilizzare sempre ES File Explorer e per prima cosa dovrai andare a recuperare la cartella in cui hai effettuato il tuo salvataggio, quella cioè che contiene tutti i file VCF che il tuo smartphone è andato a creare.

Per trovarla dovrai indicare ovviamente la posizione, che sarà diversa a seconda che tu abbia salvato su scheda SD o sull’archivio interno del telefono. Nella cartella specifica non farai difficoltà a rintracciare il file che ti interessa. La sua estensione è infatti immediatamente riconoscibile, perché .vcf. Per fare un esempio, il tuo file potrebbe chiamarsi 02.vcf e sarà rappresentato ovviamente da una sua icona.

Cliccandoci con il tasto destro del mouse ti si aprirà un menu e dovrai cliccare su Condividi. Ora ti verrà chiesto di scegliere tra il tuo client di posta (quale ad esempio GMail o Apple Mail) e il servizio di Cloud Storage (nel caso tu avessi scelto Dropbox) per l’apertura del file stesso. Fatto ciò non ti resta che compiere l’ultimo passo per portare a termine la tua esportazione della rubrica. Dovrai infatti scaricare i file sul dispositivo sul quale vuoi che vengano installati, lo smartphone, il tablet o il computer e potrai anche collegare i contatti al tuo client di posta elettronica. Come ti ho già spiegato sopra, i file VCF possono essere importati sia da Windows che da OS X, sono riconosciuti anche da iOS e Android, oltre che da qualsiasi client di posta elettronica.

Come sincronizzare Rubrica Android con GMail

La sincronizzazione con GMail è un altro metodo piuttosto rapido per esportare rubrica Android su un altro dispositivo. In questo caso avviene un doppio passaggio, perché i contatti vengono ad essere sincronizzati con GMail e subito dopo possono essere trasferiti su qualsiasi altro dispositivo. Naturalmente per poter procedere alla sincronizzazione devi innanzitutto effettuare il collegamento dello smartphone al tuo account di google. Ma questa è una cosa che si fa normalmente non appena si inizia a utilizzare il telefono. Per questo non dovresti avere grandi problemi, nel caso invece in cui non avessi ancora collegato il tuo account puoi farlo in pochi secondi. Quando avrai la certezza che questo primo passaggio sia andato a buon fine, potrai procedere con l’esportazione dei contatti in formato VCF direttamente sul tuo account. Cosa succederà?

Semplicemente la rubrica del tuo smartphone, una volta importata da Google, andrà a comparire in automatico anche su tutti gli altri dispositivi collegati al tuo account, che possono essere altri telefoni, tablet o anche il computer stesso. Se stai lavorando su Android non devi fare altro che andare ad aprire la schermata delle impostazioni e cliccare su Account. Trova l’icona di Google e poi seleziona il tuo indirizzo di GMail. La funzione relativa alla sincronizzazione dei contatti si gestisce attraverso l’apposita levetta, che deve essere spostata su ON. Quando la stessa è posizionata su OFF, infatti, la sincronizzazione non è attivata e il trasferimento dei contatti non può partire.

Sarà un po’ più lunga la procedura di sincronizzazione qualora tu non abbia ancora un account Google. In questo caso infatti dovrai procedere prima a crearne uno, effettuando l’apposita registrazione, e solo in seguito potrai gestire l’esportazione dei tuoi contatti. Ancora una volta dovrai accedere alle impostazioni del tuo telefono e cliccare sulla voce Account di Android, poi dovrai cliccare su Aggiungi Account e selezionare il logo di Google. Inserisci dunque il tuo indirizzo G-mail se ne hai già uno, oppure vai ad effettuare apposita registrazione per aprire un nuovo account. Se non sai come si fa, te lo spiego ora in poche parole. Devi semplicemente seguire la procedura guidata, selezionando la voci Crea Nuovo Account anziché Aggiungi.

Una volta effettuata la sincronizzazione, i contatti verranno salvati contemporaneamente sulla rubrica e su GMail, senza che tu debba fare assolutamente nulla.