Avete già acquistato il vostro nuovo iPhone?
Se avete già avuto questa fortuna, e sul vostro comodino vicino al letto, pieno di polvere, vi aspetta ancora il modello vecchio dell’iPhone che utilizzavate, allora senz’altro siete dinnanzi a un bel dilemma: come trasferire dati da iPhone a iPhone? Per riuscire nell’intento esistono una serie di programmi e una serie di soluzioni, e a noi ci resta che mostrarveli tutti iniziando dal più semplice di essi.

Come trasferire dati da iPhone a iPhone: procedura

1) iCloud. La funzione iCloud ci permette di trasferire tutta l’informazione da un iPhone all’altro iPhone senza il bisogno di utilizzare cavi per collegare i nostri apparecchi al computer. Tuttavia per utilizzare questa funzione è necessario avere un buon internet, preferibilmente a banda larga o comunque uno che abbia una buona velocità di trasferimento dati.

Perciò se non siete sicuri di avere un buona velocità di trasferimento a disposizione, per evitare che il processi si blocchi a metà o all’inizio, e per evitare di dover rifare la procedura da capo, è meglio se passate sin da subito al punto 2.

Se invece siete sicuri del vostro internet, allora sul vostro iPhone trovate la funzone iCloud e attivate l’iCloud, utilizzate dunque la funzione “Storage and Backup”, e quindi lasciate che sia il telefono stesso a fare tutto al posto vostro.

 

Qualora però non abbiate configurato la funzione iCloud sul vostro telefono, allora vi consigliamo caldamente di farlo il prima prima possibile: cliccate dapprima su Impostazioni e quindi su iCloud, così attivandolo con la vostra password e il vostro nome utente Apple.

Una volta completato il passaggio dovrete prendere il telefono nuovo, quello appena acquistato, e utilizzare la funzione “Ripristina backup di iCloud”. Quindi inserendo i rispettivi dati negli appositi campi sarete portati alla schermata successiva, dove dovrete selezionare l’ora del vostro backup precedente (quello eseguito sul telefono vecchio), e il dispositivo importerà tutti i dati in modo automatico da un cellulare a un altro cellulare. Una volta terminata la procedura di ripristino del backup, aspettate che il telefono si riavvii e sia pronto per essere usato.

2) iTunes. Questo metodo è maggiormente adatto alle persone che non sanno come trasferire dati da iPhone a iPhone e che posseggono una pessima linea di internet, ed è perciò più difficile, ma più sicuro.
Per iniziare dovrete aver installato su un computer la funzione di iTunes; se non lo avete per qualche motivo ancora fatto, allora fatelo il prima possibile.

Una volta completata questa operazione, dovrete trovare il cavo che vi permetterà di collegare il vostro iPhone al computer con la funzione di iTunes installata, e collegare il vostro telefono vecchio al vostro PC.

Una volta sistemato il collegamento, e una volta che il PC riconosce il dispositivo collegato, dovrete aprire la schermata principale di iTunes, andare sui File, poi sui Dispositivi, e cliccare su BackUp. Sarà dunque il programma iTunes a fare il backup dei vostri dati presenti nel dispositivo vecchio. Una volta che il processo terminerà (richiede in genere un paio di minuti, a seconda della quantità di dati presenti nel vostro vecchio iPhone), dovrete cliccare su iTunes presente nella barra di menù situata nella parte alta della schermata e scegliere l’opzione “Preferenze”.

Quindi aprite la schermata dei dispositivi, e controllate che il backup sia stato eseguito correttamente e che sia funzionante: per farlo paragonate semplicemente la data e l’ora dell’ultimo backup presente sulla schermata del vostro iPhone, con la data e l’ora in cui avete eseguito l’ultimo backup. Una volta assicuratevi di non aver scelto il backup sbagliato, scollegate l’iPhone dal computer che avete usato per fare il backup dei dati, e spegnetelo. Quindi prendete la scheda SIM del vostro vecchio iPhone e inseritela nel vostro iPhone nuovo.

Una volta sistemata la scheda SIM, accendete l’iPhone nuovo e configuratelo come un iPhone Nuovo (l’opzione vi apparirà sul display subito dopo l’accensione). Inserite tutti i dati riguardanti la lingua, il paese, la data e l’ora, la località e il resto, poi selezionate l’opzione “Ripristina iTunes da backup” (questa opzione vi apparirà sul display del telefono subito dopo l’inserimento dei vostri dati generali).

Quindi utilizzate di nuovo il computer con la funzione di iTunes installata su di esso, e con l’apposito cavo collegate l’iPhone nuovo al pc in questione. Questo dovrebbe allora riconoscere il nuovo dispositivo, mostrandovi la simpatica scritta di Benvenuto: “Benvenuto al nuovo iPhone”.
Quando apparirà la scritta dovrete selezionare il pulsantino-radio vicino alla scritta “Ripristina da questo backup”. Vendrete allora un menù a tendina, dove dovrete selezionare la data e l’ora del backup più recente.

Di nuovo controllate che la data e l’orario del backup combacino con quella che avete eseguito precedentemente, e sul vostro dispositivo mobile cliccate sulla funzione “Continua”.
I vostri dati, dunque, saranno trasmessi dal pc al vostro nuovo iPhone: la procedura, come per il primo metodo, potrebbe richiedere un paio di minuti a seconda della quantità di dati da trasmette dal PC all’iPhone. Completato il processo, l’iPhone si riavvierà automaticamente e dopo il riavvio sarà pronto all’uso con tutti i dati che avete trasferito su di esso.

Beh, se prima non sapevate come trasferire dati da iPhone a iPhone, ora scommetto che non sapete cos’è che verrà trasmesso. E dunque, per spiegarvelo rapidamente, ecco qua un piccolo elenco di tutti (o quasi!) i materiali che verranno trasferiti:

-Album di Fotografie (Fotografie, Foto in stile “stamp” del vostro display, le immagini salvate e i video che avete ripreso con la vostra camera).

-I vostri contatti e i vostri contatti preferiti (si ricorda che per una copia di riserva di questi dati è necessario sincronizzare regolarmente il telefono con un suo servizio, che può essere come l”Cloud, così anche l’iTunes).

-Le annotazioni del calendario e gli eventi di questo.

-Le pagine preferite del browser Safari, i file cookie, la cronologia e la storia delle navigazione internet, i dati di lavoro automatico e le pagine aperte in quel momento.

-La compilazione automatica per alcune delle pagine web.

-La banca dei dati riguardante il funzionamento dei programmi web automatici.

-Gli utenti della posta elettronica (vi facciamo però notare che i messaggi della posta elettronica non vengono copiati dal backup).

-La configurazione del programma Microsoft Exchange.

-La storia delle chiamate.

-I messaggi, contenenti l’iMessage, gli SMS e i MMS del vostro operatore con tanto di immagini e video annessi.

-La funzione della segreteria telefonica, e i messaggi vocali ricevuti fino al momento del backup.

-Il dittafono.

-Le impostazioni della rete (i punti di accesso del Wi-Fi, le impostazioni VPN, ecc.).

-Le chiavi di rete (contenente le password dei vari utenti di posta elettronica, le password Wi-Fi e le password che utilizzate per accedere ai siti web e add alcuni programmi).
Se vengono utilizzate delle criptate copie di riserve, queste possono essere trasferite sull’iPhone nuovo. Per quanto invece riguarda le chiavi di accesso non criptate, queste possono essere ripristinate unicamente sulla stessa apparecchiatura iOS. Se i dati della copia di riserva non crittata vengono installati sull’apparecchiatura nuova, sarà necessario inserire nuovamente tutte le password e le chiavi di accesso

-I dati del programma App Store, oltre al programma stesso e le sue cartelle per i file temporanei.

-Le impostazioni e dati dei programmi, inclusi i documenti.

-Gli acquisti interni.

-I dati del Game Center.

-Le configurazioni estetiche dell’iPhone.

-Le impostazione del servizio geolocazione per i programmi e i siti web che lo richiedono, e che hanno il vostro permesso per utilizzare i dati sulla geolocazione dell’utente.

-Le configurazioni dello schermo “Casa”

-Tutti i profili configurati.
Per quanto riguarda il ripristino della copia di riserva su un altro apparecchio, gli installati profili di configurazione (limiti imposti ed alcuni altri) non vengono ripristinati.

-Le pagine preferite del programma “Mappa”, la storia di ricerca e la vostra geolocazione attuale individuabile nello stesso programma.

-Gli allenamenti salvati e le impostazioni del programma Nike+iPod.

-Le impostazione Bluetooth.

-I video del web, i clip musicali trovati e salvati e altro ancora.
E altro ancora, tanto che non basterebbe nemmeno una singola lista per descrivere tutti i file di sistema e personali che vengono trasferiti utilizzando queste semplici procedure.

Se però ora sapete come trasferire dati da iPhone a iPhone, e sapete cosa precisamente verrà trasferito, scommetto che non sapete ancora tutti i possibili modi per trasferire i file, perché difatti oltre ai due descritti, ovvero con la possibilità di attivare il backup (quindi con l’uso di iTunes e iCloud a seconda delle vostre possibilità), sono possibili anche altre vie, di cui decisamente in pochi sono a conoscenza.

3) Per esempio potreste associare il nuovo iPhone all’ID Apple che utilizzavate precedentemente, lasciando quindi che i file associati (e solo quelli associati, tra cui rubrica e altri), venghino copiati in modo automatico sul vostro dispositivo nuovo.

4a) Però se anche questa via non vi soddisfa in pieno, è possibile sceglierne ancora altre due.
Entrambi riguardanti l’utilizzo di applicazioni estranee al market della Apple.
Per esempio, per quanto riguarda i contatti è possibile utilizzare il servizio di Easy Backup. Una volta scaricato questo, lo dovrete autorizzare a leggere la vostra rubrica di iOS, dopo di che permettergli di fare il backup, e i vostri contatti saranno esportati in un file .VCF, che dovrete poi importare sul vostro telefono.

A ciò va aggiunto che il file con i contatti vi sarà auto-inviato via e-mail a un indirizzo a cui potrete accedere dal vostro nuovo dispositivo iPhone. Una volta che arriverà il file, non vi rimarrà altro da fare che aprire l’e-mail e il file, per poi cliccare sul pulsante “Aggiungi” per importare la rubrica del vecchio telefono nella rubrica del telefono nuovo.

Ricordiamo però che utilizzare i software terzi, – esterni alla rete Apple, – potrebbe comportare spese di tempo inutili e facilmente evitabili utilizzando i programmi e le funzioni fornite dalla Apple stessa.

4b)Mentre se volete munirvi di programmi esterni per trasferire non solo i contatti della rubrica, ma anche foto, video, immagini, geolocazioni, siti Web e altro, allora vi consigliamo AirDrop (un programma comunque della Apple), – un software wireless che funziona con tutti i modelli dell’iPhone, dal 5 in su e con le versioni della iOS dalla 7 in poi.

Per utilizzarlo basta selezionare l’elemento da trasferire, attendere che sul menù AirDrop compaia l’icona del telefono su cui bisogna trasferire il file selezionato (ricordatevi di accendere su di questo le varie impostazioni riguardanti Bluetooth e Wi-Fi, altrimenti il metodo non funzionerà), cliccare sull’icona del telefono su cui si vuole inviare i file e attendere il tempo necessario perché il file venga trasferito. Una volta completata l’operazione di trasferimento, si potrà sin da subito utilizzare i file trasferiti anche sull’altro cellulare.

Bhe, ora che sapete come trasferire dati da iPhone a iPhone in ben 5 modi differenti, non vi resta che mettervi al lavoro!

Leggi anche:

Come collegare iPhone a TV e allacciarlo al televisore

Convertitore video youtube sul cellulare iPhone e Android

Come sbloccare iPhone con impronta digitale: semplice trucco