Nei prossimi paragrafi andremo a dare una risposta concreta alla domanda: “Come trovare un telefono Android?” e quindi ad offrire dei consigli utili ed importanti in caso di smarrimento.E se perdessimo il nostro cellulare Android?
Può capitare, un pò per sbadataggine o per dimenticanza, di smarrire il proprio telefono Android in locali come bar centri commerciali biblioteche ecc., e dunque come facciamo a ritrovarlo?

In genere se non si è assidui utilizzatori del telefono potrebbero passare anche diverse ore prima di accorgersi dell’accaduto, dunque pensare di tornare indietro e sperare di trovare telefono Android è alquanto improbabile, in quanto è molto facile che qualcuno in buona o mala fede può essersene impossessato, e quindi potrebbe utilizzarlo per i propri scopi.

In genere nel proprio telefono son presenti anche dati sensibili molto personali, propri ma anche di altre persone, che ovviamente sapere in possesso di terze persone non è il massimo, per cui riuscire a ritrovarlo diventa di fondamentale importanza.
Nei prossimi paragrafi andremo a dare una risposta concreta alla domanda: “Come trovare telefono Android ?” e quindi ad offrire dei consigli utili ed importanti in caso di smarrimento.

Come trovare un telefono Android: sfruttare un servizio Google
Il primo metodo che andremo ad analizzare, per ritrovare un telefono Android prevede l’utilizzo di un servizio gratuito di Google.
Per sfruttare questo servizio è importante possedere la connessione attiva, sia sul telefono Android smarrito, e sia nella postazione che stiamo utilizzando, che sia quindi un pc, un tablet uno smartphone ecc., ed avere un account Google attivo sul telefono Android smarrito.

La funzione di questo servizio risulta molto utile essenzialmente per 3 motivi, il primo motivo perché ci permette di visualizzare la posizione del telefono Android su una mappa on line, quindi è possibile risalire alla zona in cui si trova il nostro telefono, il secondo motivo perché, una volta localizzato, è possibile far suonare un allarme nel telefono per 5 minuti consecutivamente, e il terzo motivo, forse il piu’ importante, perché ci permette con un semplice click di eliminare tutti i dati sensibili presenti nel device.
Andiamo ora a vedere passo per passo il modo di utilizzo di questo servizio, e le priorità necessarie per sfruttarlo.

E’ importante nel proprio telefono attivare, oltre che per un discorso di smarrimento anche per tutelare la nostra privacy, il sistema di localizzazione remota.
Per attivare questo servizio sono necessari davvero pochissimi secondi, basta andare nelle “impostazioni di Google” che si trovano dove è presente l’elenco delle varie app scaricate, e nell’elenco successivo, che si apre dopo aver cliccato in “impostazione Google”, andiamo prima su “Sicurezza” e successivamente spuntiamo la voce: Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco da remoto e resetta.

Questa opzione permette, oltre che localizzare il telefono su una mappa on line, anche di poterlo resettare tramite un’altro dispositivo sfruttando quindi l’account Google.
A questo punto è possibile trovare telefono Android collegandosi al sito Internet della Gestione dispositivi Android, dopo circa 30 secondi verrà individuato nella mappa on line l’esatta posizione del telefono, e potrete sia eliminare tutti i dati in esso presenti e sia, cliccando sull’apposito tasto “fai squillare”, far squillare il telefono per 5 minuti senza interruzione.

E’ bene ricordare che, oltre alla connessione attiva nel telefono Android, è fondamentale che sia attivo il servizio GPS.
Se avete intenzione invece di utilizzare il servizio di cancellazione dei dati è bene sapere che, una volta effettuata questa operazione, ogni dato del telefono verrà eliminato come quindi foto, musica, SMS ecc., e non potrete più effettuare la localizzazione del telefono Android sul terminale in uso per la ricerca, in quanto tutte le impostazione andranno in default.

Per effettuare questa operazione basta semplicemente cliccare per 2 volte sul tasto apposito “Cancella”.
Google in merito mette anche a disposizione dei clienti il servizio “Blocca”, che permette di bloccare il telefono con una password impostata da voi al momento, in pratica la persona che ha rubato o ritrovato il vostro telefono Android si troverà di fronte ad una schermata protetta da password, e non potrà quindi avere accesso alle funzionalità del dispositivo e inoltre, se il possessore del telefono vorrà, potrà inviare un numero di telefono utile nel caso in cui voglia essere contattato per ritrovamento del telefono.

Come trovare un telefono Android senza app preventive?

Nel caso in cui si vuole trovare telefono Android, e per una qualsiasi ragione non è possibile utilizzare il metodo spiegato in precedenza, è possibile sfruttare un app che si installa DOPO aver smarrito il proprio dispositivo, si tratta di Plan B.

Grazie al servizio di installazione da pc a telefono di Android è possibile inviare l’istallazione dell’applicazione Plan B semplicemente con un click dal proprio pc.
Al momento in cui viene inviato il comando di installazione l’app si installa automaticamente, senza alcuna autorizzazione ed è in grado di inviare email o sms, in base al metodo scelto, sulla reale posizione del proprio telefono Android.

Per poter funzionare Plan B necessita ovviamente di una connessione internet attiva e della funzione GPS in uso.
Per concludere, sicuramente questa è un’applicazione utile per come trovare telefono android soprattutto per i piu’ sbadati, che magari non hanno applicazioni per la localizzazione del proprio telefono, ma soprattutto risulta utile perché è tra le poche app che è possibile installare anche dopo l’incidente.

Come trovare un telefono Android senza connessione internet attiva

Nel caso in cui il telefono Android smarrito non dovesse avere la connessione Internet attiva è possibile utilizzare un’applicazione che permette di sapere la reale posizione di quest’ultimo nel dettaglio, si tratta dell’app Android Lost.

Android Lost può essere installato anche da un dispositivo remoto sfruttando il proprio account Google o Gmail, esso viene utilizzato e comandato tramite SMS, ed è possibile grazie al normale messaggio anche attivare il GPS del telefono, e di conseguenza avere una localizzazione del telefono approfondita.
La domanda però sorge spontanea: “e se viene tolta o cambiata la scheda Sim nel telefono?”
Niente paura cari amici in quanto Android Lost funziona tramite l’account Google registrato, e tramite esso è in grado di inviare le informazioni necessarie per il ritrovamento.
Con l’applicazine Android Lost è possibile anche cancellare a distanza la memoria del telefono smarrito, di conseguenza foto, musica,SMS ecc., ma anche far squillare il dispositivo per un certo numero di minuti.

Conclusioni e consigli

Di applicazioni su come trovare un telefono Android , su Internet ma anche sul Play store, ne troviamo a decine, tuttavia in questo articolo abbiamo voluto indicare quelle che secondo noi risultano maggiormente efficaci ed utili, è comunque consigliato attivare o installare nel proprio dispositivo sempre un metodo di localizzazione per ogni eventualità, in modo da garantire la propria privacy.

Leggi anche:

Reset Samsung senza perdere dati: procedura completa

Come formattare smartphone samsung

Come scaricare video con Android