Gli smartwatch sono la nuova moda del momento. Trendy, divertenti e funzionali, sembrano dei piccoli gadget del futuro usciti da un film di fantascienza, ci permettono di rispondere ai messaggi senza usare il cellulare e di telefonare direttamente dal polso, oltre a tenere sotto controllo calorie e attività fisica. Tutte le maggiori case di telefonia ed elettronica si stanno addentrando in questo nuovo settore dell’high-tech, e sul mercato sono disponibili centinaia di modelli. Come fare a scegliere il migliore per le proprie esigenze? Ecco l’unica cosa che ti serve per trovare il miglior consiglio smartwatch: guida all’acquisto che ti spieghi tutte le principali caratteristiche dei vari modelli e ti suggerisca quello più adatto a te! Scopri quali sono gli smartwatch migliori in commercio in questa guida scritta per facilitarti nell’acquisto!

Per trovare il miglior smartwatch

Questa guida all’acquisto parte analizzando le caratteristiche e peculiarità di questi nuovi dispositivi tecnologici, per arrivare a trovare la migliore proposta delle marche principali in ogni categoria. Un aspetto chiave degli smartwatch sono le funzionalità.

Questi nuovi orologi interattivi sanno fare un sacco di cose, dal rispondere alle chiamate e dettare messaggi di testo grazie a microfono e altoparlante incorporati, all’alloggiare una SIM secondaria così da essere completamente indipendenti dal cellulare, al contare i passi e le calorie bruciate grazie al GPS interno, al rilevare il battito cardiaco.

Non tutti gli smartwatch possiedono tutte queste qualità, però. Se vuoi uno smartwatch assolutamente completo e indipendente, e il più versatile della categoria, scegli il Moto 360, che include il sistema operativo Android Wear, il contapassi, il rilevatore di battito cardiaco, e funziona anche senza il collegamento bluetooth al cellulare.Se più delle funzioni invece ti interessa la durata della batteria, puoi trovare comunque il miglior consiglio smartwatch: guida all’acquisto ha pensato anche a questo!

Solitamente, in media, la carica di uno smartwatch dura per circa una giornata, arrivando al massimo ai due giorni di autonomia nel caso di utilizzo limitato a funzioni base come l’orologio e la sveglia. È una durata della batteria nel complesso buona, che permette di usare il dispositivo per tutto il giorno senza preoccupazioni, e di ricaricarlo di notte durante il sonno.

Ma se preferisci uno smartwatch che abbia autonomia più lunga perché temi che una ordinaria durata della batteria non sia sufficiente per le tue esigenze, esistono prodotti alternativi con display e-ink che consumano nettamente di meno. Grazie alla tecnologia ad inchiostro digitale simile a quella degli ebook, infatti, questo tipo di smartwatch può rimanere acceso per giorni senza bisogno di ricarica.

Il miglior modello di questa categoria è il Pebble, che arriva ad avere un’autonomia di addirittura una settimana senza ricarica, senza compromettere troppo la funzionalità; permette infatti di ricevere notifiche e controllare i contenuti multimediali del telefono comunque, oltre a offrire molte altre app proprietarie.

Se invece l’aspetto che ti interessa di più dello smartwatch è il suo design, perché dovrai indossarlo tutti i giorni e vuoi che sia un oggetto di stile sempre alla moda con cui personalizzare il tuo look, non sarà difficile trovare il miglior consiglio smartwatch: guida all’acquisto ha la soluzione anche per te! Se il tua prerogativa è l’eleganza della cassa e la raffinatezza dei cinturini, il modello giusto per te è l‘Apple Watch, che offre moltissime combinazioni di stile per tutti i gusti, dall’alluminio all’acciaio fino all’oro per la cassa, dalla pelle alla maglia milanese per il cinturino.

Con tutte le combinazioni possibili, sarai sicuro di trovare sempre quella che si abbini al tuo look senza stancarti mai di portarlo al polso!

Leggi anche:

Virus Mac Apple: prevenire con un antivirus

Come trasferire foto da iPhone a iPhone

Come funziona Apple TV