Da quando c’è stata la liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni, abbiamo assistito ad una crescita continua del mercato sia per quanto riguarda le utenze mobili che fisse. La portabilità del proprio numero, ossia la possibilità di cambiare gestore telefonico senza necessità di cambiare il numero, è stata un’altra tappa importante in quanto ci ha dato la possibilità di evitare di cessare una linea telefonica con un operatore per attivarla successivamente con un altro. Nonostante questo però, esistono circostanze in cui si rende necessaria la disdetta dell’utenza. Analizziamo insieme come procedere con la disdetta Telecom e i vari passi da seguire.

Il primo passo da seguire per essere certi di seguire le corrette modalità su come disdire linea Telecom è quella di contattare il Servizio Clienti di quest’azienda al numero gratuito 187.

Il consulente telefonico ci informerà che per effettuare la disdetta è necessaria inviare la relativa richiesta di cessazione dell’utenza, compilando l’apposito modulo reperibile sul sito istituzionale, tramite una raccomandata A/R da inviare al seguente indirizzo:
TIM SERVIZIO CLIENTI CASELLA POSTALE 111 , 00054 FIUMICINO(RM)

Per essere certi di muoversi nei tempi che sono preferiti, è consigliabile inviare questa richiesta con almeno 15 giorni di anticipo.

Questo perché le condizioni contrattuali inserite nella Carta dei Servizi di questo operatore telefonico, specificano che dal momento in cui il gestore riceve la richiesta di disdetta ha 30 giorni di tempo per poterla effettuare.

Altro elemento da dover prendere in considerazione, è l’eventuale noleggio di apparecchi telefonici o di modem per la connessione ad internet, questo perché è necessario conoscere eventuali prodotti da restituire all’atto della disdetta.

Nelle modalità da seguire per la disdetta Telecom, è fondamentale allegare la copia fronte retro di un documento d’identità in corso di validità del titolare della linea telefonica.

Attenzione ai vari contatti che si avranno con il servizio clienti in quanto molto spesso i consulenti telefonici tenteranno di recuperare il cliente con alcune offerte di retention.

Reperire i moduli non è affatto difficile. Basterà collegarsi sul sito www.tim.it, scegliere dalla Home Page la sezione Assistenza, Gestione Linea e Servizi e nella sotto categoria Fisso visionare il modulo per il Recesso che si potrà scaricare in formato PDF.

Nella stessa sezione, è disponibile anche il modulo da scaricare e compilare per la restituzione tramite posta di prodotti, specificando anche che è possibile anche la consegna diretta presso i negozi sociali a gestione diretta, abilitati alla restituzione, presenti in varie sedi sul territorio nazionale.

Una volta effettuata tutte queste operazioni, bisognerà armarsi di una buona dose di pazienza in quanto molto spesso la disdetta Telecom non è un’operazione celere.

E’ importante anche sapere che si riceverà una ulteriore fattura contenente i costi del servizio, come canoni di abbonamento ed eventuali voci di costo aggiuntive, relative all’ultimo mese in cui il servizio è stato utilizzato.

Inoltre è previsto un costo di chiusura del servizio telefonico pari a euro 35,18 che viene addebitato anche nell’ipotesi in cui la disattivazione avviene oltre i dodici mesi dalla sottoscrizione del contratto.