Blocco iPhone rubato: come muoversi senza panico

Ti hanno rubato l'iPhone e non sai cosa fare? Non tutto è perduto: la guida per il blocco iPhone rubato e provare a recuperare dati e dispositivo.

0
24

Blocco iPhone rubato: bloccare imei e sim
L’operazione preliminare da compiere in caso di furto del cellulare è bloccare l’iPhone, la sim e l’imei: la sim è la scheda telefonica mentre l’imei è il codice che identifica ogni singolo dispositivo elettronico.

Per bloccare la sim contatta il tuo gestore telefonico al customer service e richiedere il blocco della scheda: l’operatore ti chiederà i dati identificativi della sim e ti fornirà un codice di blocco, da questo momento la scheda non sarà più attiva fino a quando non deciderai di sbloccarla.

Per bloccare l’imei è necessario compilare il modulo apposito che ogni gestore telefonico mette a disposizione dei suoi clienti sul sito internet dell’azienda: se non puoi effettuare l’operazione on line, invia il modulo tramite fax o raccomandata.

Bloccando sim e imei, impedirai al ladro di utilizzare il tuo iPhone per effettuare telefonate o navigare in internet.

Blocco iPhone rubato: localizzare il dispositivo
Per bloccare il tuo iPhone rubato devi necessariamente localizzarlo: ogni cellulare Apple è dotato di una funzione specifica che consente di geolocalizzare il dispositivo. La funzione si chiama Trova iPhone e necessita di una connessione internet.

Connettiti da un computer, inserisci le tue credenziali del ID Apple e accedi alla funzione Trova iPhone: in alto trovi il comando Tutti i dispositivi, clicca e accedi al menù Modalità blocco.

Apple ti chiederà il tuo numero di cellulare: digitalo completo di prefisso, inserisci una password a tua scelta e clicca sul comando Fine.

A questo punto puoi recarti presso un comando di polizia, presentare denuncia per furto e consegnare agli investigatori i codici di blocco e sblocco del tuo iPhone rubato.

Blocco iPhone rubato: cancellare i dati
Una strategia ulteriore per bloccare un iPhone rubato e rendere complicata la vita ai ladri è quella di cancellare i tuoi dati in memoria.

Connettiti da un computer, inserisci le tue credenziali del ID Apple e accedi alla funzione Inizializza iPhone, a questo punto parte il processo di formattazione del melafonino.

Attenzione a questa procedura: la cancellazione dei dati non risparmia alcun contenuto e pregiudica la possibilità di localizzare l’iPhone rubato.

Quindi assicurati di utilizzare la funzione Inizializza iPhone soltanto nel caso in cui hai bloccato il tuo cellulare ma sei ormai convinto di non poterlo più recuperare. Almeno, in questo modo, avrai protetto la tua privacy.

Come bloccare un iPhone rubato: la Modalità smarrito
La Modalità smarrito ti permette di bloccare il tuo iPhone rubato quando è spento o è offline: funziona però soltanto per dispositivi iPhone 6 e versioni successive.

Connettiti da un pc, inserisci le tue credenziali del ID Apple e vai alla funzione Trova il mio iPhone, clicca su Tutti i dispositivi, trova il tuo melafonino e attiva la modalità smarrito: questo comando blocca le carte di credito associate al cellulare e le password automatiche.